25 anni di World Wide Web, serve una ''carta dei diritti''

Per Tim Berners-Lee va tutelata una Internet neutrale e aperta a tutti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-03-2014]

Tim Berners Lee 25 anni web

Venticinque anni: tanti ne sono passati da quanto Tim Berners-Lee, allora ricercatore del CERN non particolarmente noto al di fuori del proprio ambiente, depositò la prima proposta per un nuovo sistema di condivisione delle informazioni.

È l'atto di nascita del World Wide Web, basato su ipertesti (un'idea già esistente), e reca la data del 12 marzo 1989: 25 anni fa, appunto.

Nel 2009, per i vent'anni del web, Berners-Lee approfittò dell'occasione per sottolineare l'importanza della privacy per i navigatori.

Oggi il padre del Web spinge per una rete libera e aperta, in cui tutti possano essere connessi e avere la possibilità di accedere alle informazioni, senza limiti né barriere, adoperando standard comuni.

Se a oggi circa il 40% della popolazione mondiale è connessa al web, la sfida per il prossimo futuro è consentire anche al restante 60% di godere della medesima possibilità.

Sondaggio
Qual è stata secondo te la scoperta tecnologica più imponente, tra queste?
La fotografia
La riproduzione dei suoni
Il laser
L'elettromagnetismo
Il motore diesel
I computer
I raggi X
I robot
Vorrei suggerirne un'altra, nei commenti qui sotto

Mostra i risultati (1963 voti)
Leggi i commenti (10)

Così è nato anche il sito Web at 25 che, insieme agli auguri di compleanno, ospita le proposte e gli eventi che disegneranno il web di domani.

Tim Berners-Lee sogna una sorta di "carta dei diritti" che stabilisca l'importanza di una Internet aperta: «Abbiamo bisogno di una costituzione globale, una carta dei diritti, finché non avremo un'Internet neutrale e aperta su cui potremo fare affidamento senza preoccuparci di ciò che succede alla porta posteriore» ha dichiarato in un'intervista, sognando «un governo aperto, una buona democrazia ma anche una buona salute, comunità connesse e diversità di culture».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Solid, il web decentralizzato e distribuito di Tim Berners-Lee
Tim Berners-Lee: ''Web minacciato da digital divide e strapotere dei social''
Tim Berners-Lee vince il Premio Turing
Tim Berners-Lee attacca i governi del datagate
Vent'anni di Web libero e gratuito
Il mondo deve essere ''open''
Tim Berners-Lee: privacy necessaria per democrazia digitale
Tim Berners-Lee: l'Italia colmi il digital divide
Vent'anni di web con Tim Berners-Lee
Al Cern si festeggia, il World Wide Web compie vent'anni

Commenti all'articolo (3)

Come diritto?! :lol: Per adesso, ce lo possiamo solo sognare. :cry: In appresso... C'è il dubbio se potremo ancora sognare. :roll:
13-3-2014 22:55

Si, auguri a tutti noi... Ad ogni modo è dura parlare di internet aperta: solo a livello di struttura di rete non c'è TECNICAMENTE libertà. Certo, posso attaccarmi ad una qualche connessione e da questa ricevere un IP (v4 o spero v6) ed essere raggiungibile à-la-P2P da un amico dall'altro lato del mondo. Peccato che se voglio un nome a... Leggi tutto
13-3-2014 02:09

Tanti auguri WWW!!! :D
12-3-2014 23:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanti dispositivi sono connessi al tuo Wi-Fi domestico?
Nessuno.
Da 1 a 2
Da 3 a 5
Da 6 a 10
Oltre 10

Mostra i risultati (2632 voti)
Luglio 2019
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics