MPAA: ''Bloccare The Pirate Bay funziona''

La censura, dicono, avrebbe fatto calare le visite del 90%.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-09-2014]

mpaa blocco piratebay funziona

Nel corso degli anni, la MPAA è sempre stata in prima fila nel richiedere il blocco di certi siti accusati di pirateria, The Pirate Bay in testa.

Di recente, la bozza di un documento stilato dall'Associazione è finita in Rete: si tratta di una raccolta di proposte per contrastare la pirateria, stilata in risposta alle richieste avanzate dal Procuratore Generale australiano, George Brandis.

È interessante notare come tra le altre cose il documento contenga una difesa delle strategie di blocco dei siti, considerate estremamente efficaci.

Si legge nel documento: «Ricerche recenti circa l'efficacia del blocco dei siti eseguito nel Regno Unito hanno mostrato che le visite ai siti in violazione sono calate di più del 90% in totale durante il periodo in cui si sono svolte le misure, o del 74,5% se vengono considerati anche i proxy».

Stando a quanto asserisce la MPAA, insomma, non importa se ci sono molti modi per aggirare la censura: la maggior parte delle persone non li conosce, o non li applica.

Sondaggio
Sul tuo Pc (o notebook) c'è installato un hard disk oppure un disco a stato solido?
Entrambi
SSD: è più veloce di un hard disk, si guasta meno, consuma poco.
Disco fisso: è più affidabile, più economico e più capiente di una memoria flash.
Disco fisso sul Pc, SSD sul notebook.
Non so cosa ci sia installato: sono un utente, non un meccanico.

Mostra i risultati (2565 voti)
Leggi i commenti (6)

Che l'Associazione americana sostenga i blocchi a spada tratta non è certo una sorpresa; inoltre, ha un motivo ulteriore per farlo: negli USA tale sistema non è ancora stato adoperato, e probabilmente la MPAA sta cercando di raccogliere prove per riuscire a introdurlo senza scatenare proteste.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I siti di torrent proxy infettano gli utenti iniettando malware
Cinavia, il sistema antipirateria inutile
Sequestrati i server di The Pirate Bay
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Rivendere MP3 e video acquistati online
Anche RIAA e MPAA usavano MegaUpload
RIAA e MPAA fanno causa a MegaUpload

Commenti all'articolo (3)

Si ma lo bloccano per qualche giorno e ne risbucano cloni perfettamente funzionanti e completi, attualmente vi si può accedere senza problemi con una ricerchina su google! Mi sembra una sorta di penosa auto-gratificazione con stime palesemente pompate!
29-12-2014 07:47

{Mariella}
E' molto semplice, gli utenti si spostano verso siti che non fanno parte del campione statistico
29-12-2014 02:23

Francamente i dati mi sembrano assai esagerati ma, se ne sono convinti loro... :roll:
5-9-2014 19:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La discriminazione è più difficile da vedere rispetto al passato, ma c'è sempre. Quale di queste affermazioni ti senti di condividere maggiormente?
Le donne spesso sono additate come più pettegole degli uomini e ritenute meno simpatiche.
Le donne hanno più difficoltà degli uomini a ricevere il giusto credito quando partecipano a progetti di gruppo.
Le donne sono giudicate più severamente degli uomini per il loro aspetto.
Le donne in genere ricevono delle proposte economiche più basse degli uomini, a parità di posizione.
Le donne sono ritenute non qualificate fino a quando non hanno dato prova di esserlo, agli uomini accade meno spesso.
Le donne vengono promosse in base ai risultati, gli uomini (anche) in base al potenziale.
Le donne spesso non vengono invitate tanto quanto gli uomini a eventi di socializzazione come le uscite al pub o a vedere le partite.

Mostra i risultati (1173 voti)
Agosto 2021
Windows 365 è già disponibile e costa meno di 30 euro al mese
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 agosto


web metrics