Castagne al posto del grano e bambù invece della plastica

7 piante per salvare il mondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-07-2015]

Sedum

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
7 piante per salvare il mondo

4. La Sedum

Le piante carnose chiamate Sedum crescono bene in zone rocciose e persino nelle intercapidini dei muri: sono in grado di vivere con poca acqua, e possono sopportare bene sia le temperature alte che quelle basse.

Queste loro caratteristiche le hanno rese una soluzione utilizzabile per quanti si interessano di architettura organica vivente, che hanno iniziato ad adoperarle per popolare i tetti e coprire i muri.

5. Il bambù

Ritenuto una delle piante dalla crescita più rapida, il bambù ha molte proprietà positive: è commestibile, può essere utilizzato come materiale da costruzione, se ne possono ricavare fibre e carta, e costituisce una alternativa biodegradabile alla plastica.

Il bambù, inoltre, è una pianta perenne: ciò significa che si può continuare a raccoglierlo senza doverlo ripiantare e, grazie agli elevati ritmi di crescita (anche 90 centimetri al giorno) è un ottimo candidato anche per le campagne di riforestazione.

bamboo

6. La felce aquilina

Nonosatante sia ritenuta tossica se ingerita, la felce aquilina si può rivelare utilissima nei casi di inquinamento da metalli.

È in fatti in grado di crescere su molti tipi di terreno, compresi quelli che sarebbero fatali per altre piante, e pesino su quelli inquinati da piomb, nichel, cadmio, rame e arsenico.

Per questo motivo è già stata utilizzata, a titolo di esperimento, per ripulire i terreni di aree industriali dismesse: le felci hanno assorbito i metalli, conservandoli nei propri tessuti.

Quindi, dopo la maturazione, sono state raccolte e bruciate; dalle ceneri è stato possibile recuperare grandi quantità di metalli, da riciclare per ulteriori usi.

felci

7. Le castagne

Come già avveniva nel sud dell'Europa sino alla metà del XIX secolo, le castagne sono un buon candidato per affiancare i cereali quale alimento di base: ridotte in farine, venivano usate anche per preparare il pane al posto del grano.

castagne

I loro valori nutrizionali comprendono poche proteine e molti carboidrati, e gli alberi possono crescere in zone che non sono adatte all'agricoltura, rendendo così produttivi terreni che altrimenti sarebbero inutilizzati.

Sondaggio
Quando acquisti un elettrodomestico per la casa, valuti soprattutto...
che il CONSUMO energetico non sia elevato.
che lo SPAZIO occupato non sia eccessivo.
che mi faccia risparmiare TEMPO.
che il COSTO di acquisto sia basso.

Mostra i risultati (2276 voti)
Leggi i commenti

I grandi castagni, in grado di vivere centinaia di anni, potrebbero servire per creare nuove foreste in terreni al momento lasciati a sé stessi, dai quali ricavare importanti alimenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

{utente anonimo}
E' da quel di che in terronia di utilizzava il bamb¨ per dar corpo, leggerezza e flessibilitÓ alle intercapedini, con finalitÓ antisismiche. Ed Ŕ pure da quel dý che le popolazioni povere di Liguria e Piemonte campavano soprattutto di castagne e patate
14-7-2015 06:20

{aldolo}
Commento fuori tema o non conforme al regolamento del forum.
13-7-2015 03:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto spesso utilizzi un Pc o un dispositivo mobile mentre guardi la Tv?
Sempre
Spesso
A volte
Raramente
Mai
Non guardo la Tv.

Mostra i risultati (3539 voti)
Settembre 2023
Microsoft, minireattori nucleari per alimentare i datacenter della IA
NFT senza valore, la bolla è scoppiata
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 settembre


web metrics