Adesso si chiuda Telecom Italia Media

Per rispetto nei confronti dei piccoli azionisti, Telecom Italia dovrebbe incoroporare la nuova Telecom Italia Media.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-08-2003]

Seat-Pg era diventata una delle "galline dalle uova d'oro", le Net-Company con titoli dalla quotazione stratosferica e crescente, dopo che l'allora maggiore azionista di Telecom Italia, Roberto Colaninno, aveva acquistato la società editrice degli elenchi telefonici e dopo aver scisso le attività Internet di Telecom Italia (Tin.it) aveva costituito un'unica società.

Colaninno ci aveva guadagnato un sacco perché allora la stessa parola Internet era una parola magica, un tocco da Re Mida e il titolo di Tin.it con la fusione con Seat-Pg era stato ipervalutato tanto da essere tuttora oggetto di un'indagine della magistratura.

Anche l'allora azionista di maggioranza di Seat-Pg aveva fatto un vero affare: era l'Istituto Geografico De Agostini, di proprietà delle famiglie Boroli e Drago, che con i rilevanti proventi della vendita ha comprato le Toro Assicurazioni e si è lanciato nella Tv commerciale in Spagna.

Chi ha invece perso un sacco di soldi sono stati i migliaia di piccoli azionisti Seat che, accecati dall'idea di diventare dai Paperoni, oggi si ritrovano azioni Seat che valgono circa il 90% in meno di quanto le hanno acquistate. Nella scorsa settimana le attività di Virgilio-Tin.it, insieme a quelle delle Tv La 7 e Mtv e alla catena di negozi Buffetti, sono state scoroporate da Seat-Pg, in cui è rimasto il solo settore elenchi telefonici, e hanno costituito una nuova società Telecom Italia Media, e anche ai piccoli azionisti Seat saranno consegnati titoli della nuova azienda.

Dopo la scissione della Seat-Pg da Telecom Italia Media, paradossalmente, il titolo Seat ha cominciato a crescere così come, qualche anno fa, era cresciuto dopo la fusione con le attività Internet: allora le attività Internet erano considerate a forte redditività, oggi vengono viste come una zavorra di debiti di cui, insieme alle Tv in forte deficit, la nuova Seat-Pg riesce a liberarsi e ad essere interessante.

Grazie alla separazione delle attività Internet e televisivi Telecom Italia è riuscita a vendere gli elenchi di Seat-Pg a una cordata di investitori stranieri per più di tre miliardi di euro ma a farne le spese sono, soprattutto, i piccoli azionisti che si trovano con azioni Telecom Italia Media, che ogni giorno perdono di valore da quello già basso che gli è stato attribuito qualche giorno fa.

Anche un'eventuale vendita della catena Buffetti, una catena importante che troverebbe facilmente acquirenti, potrebbe non dare nessun dividendo ai piccoli azionisti ma contribuire a ridurre i debiti delle Tv e di società come l'agenzia Ap-Biscom carica di debiti.

A questo punto Telecom Italia dovrebbe compiere un gesto di buona volontà: incorporare al più presto Telecom Italia Media, dare in cambio dell'attuale carta straccia dei buoni titoli Telecom Italia ai piccoli azionisti, trattandoli un po' meglio del solito "parco buoi". La nuova legge Gasparri permetterà alle società telefoniche di controllare direttamente le Tv e comunque Tin.it lavora e fa guadagnare con il traffico e l'affitto delle connessioni Adsl Telecom Italia: sarebbe meglio fare chiarezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

mino
saluti e congratulazioni per l'articolo Leggi tutto
21-10-2003 14:49

Diego Fiorentini
Seat-PG Leggi tutto
19-8-2003 12:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ci sono degli aggiornamenti del sistema operativo da scaricare e installare. Cosa fai?
Non installo nulla perché incide sulla velocità di Internet e sulle prestazioni del computer
Accetto l'installazione. Possono essere aggiornamenti importanti
Forse installerò gli aggiornamenti più tardi
Non vedo notifiche provenienti dal sistema operativo

Mostra i risultati (2713 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics