Singapore, sedicenne fa un mese di carcere per un video su Youtube

Condannato lo youtuber Amos Yee per un video critico verso l'ex premier defunto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-07-2015]

amos yee

Gli è costato un mese di carcere l'aver detto in un video su Youtube di essere contento per la morte dell'ex premier di Singapore, definito anche una persona orribile.

Amos Yee, un ragazzo di 16 anni di Singapore, nello stesso video aveva anche espresso giudizi negativi su Gesù Cristo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Cosa ne pensi del ritocco digitale dei film classici (non solo di fantascienza)?
E' un falso storico; i film vanno visti come furono girati.
E' necessario, per evitare che certi film vengano dimenticati.
Va bene, basta che sia indicato chiaramente.
Non me ne può fregar di meno.

Mostra i risultati (3245 voti)
Leggi i commenti (3)
L'autore del video era stato arrestato ai primi di giugno per insulti alla religione e all'ex premier.

Condotto ammanettato in tribunale, Amos Yee è stato condannato a un mese di carcere, con sentenza retrodatata al 2 giugno scorso, data del suo arresto.

Questo in considerazione del fatto che il ragazzo, secondo l'accusa, si sarebbe pentito.

Il mese passato in carcere non gli ha impedito di continuare a postare gli aggiornamenti della sua situazione attraverso Twitter e Facebook.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

Se la legge prevede questa pena per questo tipo di reato non ci vedo nulla di anomalo Piuttosto mi fa strano che il tizio abbia potuto utilizzare pc/smartphone durante la reclusione, ma probabilmente e' previsto dalla legge di Singapore tale possibilita' per alcuni reati
12-7-2015 11:25

Singapore è anche un posto dove vai in carcere anche se butti una cicca in terra. Qui invece facciamo finta di non vedere (e respirare) gl'inquinanti dei roghi accesi dai banditi per ricavare il metallo dalla refurtiva.
9-7-2015 08:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Compreresti un drone?
Ne ho già uno.
Sì, assolutamente!
Forse sì, ma aspetto che scendano un po' i prezzi.
No, che cosa me ne farei?
No, non ho soldi da buttare per un apparecchio inutile.
No, non voglio contribuire a riempire il cielo di schifezze.

Mostra i risultati (2730 voti)
Gennaio 2022
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 gennaio


web metrics