Tim, 300 Mbit/s in mobilità per tutti

Entro la fine dell'anno gli utenti di Telecom godranno della velocità di LTE Advanced.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-07-2015]

tim lte 300 mbps

Tim sarà la prima in Italia a rendere sulla propria rete mobile a banda ultra larga la tecnologia Three Carrier Aggregation per arrivare a una velocità in download pari a 300 Mbit/s.

Grazie a questa soluzione le tre bande di frequenza disponibili - 800, 1800 e 2600 MHz - vengono aggregate e utilizzate insieme per migliorare il bitrate. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Gli aspetti peggiori del mercato della telecomunicazione mobile sono:
Tariffe incomprensibili
Concorrenza tra operatori solo di facciata
Cellulari troppo complessi
Mancanza di offerte adatte alle vere necessitÓ
Offerte tecnologiche superflue e costose

Mostra i risultati (3326 voti)
Leggi i commenti (8)
La tecnologia è già stata testata con successo presso il TILab, il centro di ricerca Telecom Italia che ha sede a Torino, e sarà disponibile per i clienti Tim entro la fine dell'anno, quando saranno commercializzati i primi dispositivi compatibili.

Il TILab è però già riuscito a raggiungere velocità anche superiori, pari a 450 Mbit/s, ossia la massima velocità raggiungibile da Lte Advanced. L'infrastruttura è stata realizzata da Tim in collaborazione con Ericsson e Qualcomm.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
TIM e Vodafone, LTE fino a 225 Mbit/s
Da TIM arriva LTE Advanced a 180 Megabit/s
LTE Advanced di TIM raggiunge i 180 Mbit/s
Vodafone porta LTE Advanced in Italia

Commenti all'articolo (2)

{Franco}
Per accedere alla rete LTE di TIM bisogna pagare! Quindi non sarÓ per tutti, ma solo per coloro che hanno sottoscritto un piano dati che prevede l'utilizzo della rete LTE, o coloro che hanno aggiunto l'opzione LTE alla "modica" cifra che va da 5 ai 10 EURO AL MESE.
2-8-2015 17:17

{diego}
Velocità strabilianti in mobilità con comodi piani tariffari da *1GB/mese*. Una volta esaurito il GB la velocità verrà riportata a quelle dei vecchi modem analogici, oppure il traffico eccedente verrà tariffato a prezzi che neanche passassero scaglie di oro invece che bit nelle reti di tlc.
28-7-2015 15:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilitÓ di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttivitÓ e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1275 voti)
Aprile 2021
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 14 aprile


web metrics