Telecom partorisce una nuova azienda per evitare le multe

Sul capo dell'ex monopolista pendono sanzioni per 2 miliardi di euro inflitte da Agcom e Antitrust per concorrenza sleale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-12-2015]

telecom nuova azienda assistenza multe

Neanche due mesi fa, Telecom Italia aveva stipulato un accordo con tutte le organizzazioni sindacali tranne la Cgil, che ha fatto causa all'azienda (e l'ha persa nella settimana precedente il Natale).

L'accordo contempla prepensionamenti per 2.800 lavoratori, un contratto di solidarietà che prevede circa un mese di lavoro in meno nel 2016 e nel 2017, ma anche l'impegno a non esternalizzare più i call center dei servizi clienti di telefonia fissa e mobile.

Ciò che i sindacati però non sapevano, e che si è scoperto con l'ultimo ordine di servizio, è che allo stesso tempo Telecom ha costituito un gruppo di lavoro al massimo livello dirigenziale per progettare e dar vita a una nuova società.

Tale società si dovrà occupare dell'assistenza tecnica, e dovrebbe iniziare a operare a giugno 2016.

Perché questa mossa a sorpresa da parte di Telecom Italia? La risposta alla domanda sta nella situazione dell'azienda nei confronti dell'Agcom e dell'Antitrust, che spesso hanno bacchettato Telecom infliggendole anche pesanti sanzioni e accusandola di non trattare equamente gli operatori concorrenti.

Non è un caso se l'Antitrust, proprio alla vigilia di Natale, ha inflitto a Telecom Italia un'ennesima multa, pari a 28 milioni di euro e contro la quale l'azienda ricorrerà presso il Tar del Lazio.

Sondaggio
Foto e video occupano troppo spazio sul tuo hard disk ma non vuoi cancellarli. Cosa fai?
Copio tutto su una USB o su un hard disk esterno
Cripto la cartella con le foto e i video e poi la salvo su un hard disk esterno
Sposto i file in un servizio di immagazzinamento su cloud
Cripto i file e li sposto su cloud
Non ho poi così tante foto

Mostra i risultati (2002 voti)
Leggi i commenti (16)

Con la costituzione della nuova società per l'assistenza, Telecom ritiene di poter dimostrare la propria buona volontà nell'offrire a tutti i concorrenti (o OLO) le stesse condizioni di accesso alla Rete: sarà la prova che Telecom non riserva per sé alcuna corsia preferenziale e che anche gli altri operatori possono garantire ai propri clienti i medesimi tempi per la realizzazione dei collegamenti alla fibra o all'ADSL, e per la riparazione dei guasti, che Telecom garantisce ai propri clienti diretti.

In altre parole: aver portato l'area Open Access sotto la divisione Wholesale diretta da Stefano Ciurli non è bastato per evitare di dover pagare almeno 2 miliardi di euro in multe. È questa, infatti, la cifra enorme che risulta dalla somma delle sanzioni inflitte da Antitrust e Agcom per il comportamento tenuto nei confronti dei concorrenti.

Soltanto un progetto complessivo, che preveda la costituzione di una nuova azienda che si occupi dell'assistenza tecnica e sia dotata di un management separato, potrebbe evitare nuove multe e forse anche di pagare le vecchie, risparmiando così al bilancio di Telecom Italia un durissimo colpo che poi gli azionisti imputerebbero agli attuali dirigenti.

Le nuove rappresentanze sindacali di Telecom Italia, che saranno elette il 19 e il 20 gennaio, dovranno dunque affrontare queste domande: quanti e quali dipendenti di Telecom dovranno transitare nella nuova società? E quali saranno i loro compiti?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Il falso problema dello switch off del rame entro il 2030
Telecom Italia si chiamerà sempre più Tim
Telecom Italia, da esternalizzare a societarizzare
Telecom porta la fibra in 22 città e 30 Mbit/s in altre 600 città
Telecom Italia accelera sullo scorporo della rete
Telecom Italia: vendi la rete e poi muori
La falsa liberalizzazione sull'ultimo miglio

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

{c.durso}
esitono foprze oscure per far morire questa azienda.per il momento ad esere vesseggiate sono le maestraenze le quali hanno uno zero assoluto di rispetto dal management, quest'ultimo ha distrutto in primis il fondamento del rispetto della persona,altro che carta dei diritti umani solo carta straccia.
14-2-2016 09:03

{c.oppiano}
se questi di agcom ecc oltre a telecom italia vogliono un caso sociale per i lavoratori che verranno di fatto precarizzati facciano pure.... ma attenzione alle conseguenze un detto dice:se il vento gira sono cz....fraternamente
1-1-2016 12:26

Ma, Enrico, è vero che sono fuori da Open Access da molto tempo e non sono più aggiornato, ma come conferma Montoya, Open Access è DA SEMPRE il settore tecnico di Telecom Italia, quello operativo sia a livello "stradale" (e presso le sedi dei clienti/utenti) che nei Centri di controllo: la parte nella Direzione Generale (dove... Leggi tutto
31-12-2015 18:38

Non ho capito. Poiché ci lavoro da anni open acces fa delivery e assurance ad olo e clt telecom. E chi sarebbero i clt finali. Leggi tutto
29-12-2015 21:47

Ma che dirigenti ed azionisti troverebbero il modo di far pagare a dipendenti e clienti con l'assordante silenzio di AGCOM, Antitrust e Governo: il circolo vizioso perfetto... :twisted: Leggi tutto
29-12-2015 15:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A partire da quale età è utile un telefono cellulare?
Prima degli 8 anni
Da 8 a 10 anni
Da 10 a 12 anni
Da 12 a 14 anni
Da 14 a 16 anni
Da 16 a 18 anni
Dopo i 18 anni

Mostra i risultati (3436 voti)
Giugno 2021
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Arriva Android 12, più veloce, più personalizzabile e più attento alla privacy
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Bye bye, Emotet
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 giugno


web metrics