Manomette le telecamere dei semafori, rischia 7 anni

''Lo faccio per salvare delle vite'' sostiene.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-06-2016]

telecamera semaforo

Lo chiamano Il Robin Hood del semaforo rosso perché taglia i fili delle telecamere montate sui semafori, quelle che fotografano gli automobilisti che passano col rosso.

Il suo vero nome è Stephen Ruth, è un abitante di New York e, a suo dire, le sue attività hanno uno scopo prettamente altruistico: «salvare delle vite».

Ruth afferma infatti che, nel tentativo di far cassa, la Contea di New York ha ridotto la durata del giallo da 5 a 3 secondi: i due secondi in meno a disposizione degli automobilisti si trasformano in tante contravvenzioni in più, ma costituiscono anche un rischio poiché, per riuscire a passare in tempo ed evitare la multa, i guidatori aumentano la velocità.

L'uomo ha così deciso di intervenire personalmente, manomettendo 16 telecamere: «Loro lo chiamano un crimine. Io lo chiamo salvare delle vite» ha dichiarato dopo essersi dichiarato "non colpevole".

«Non ho mai nascosto le mie azioni. Credo in ciò che faccio, e sto solo cercando di salvare delle vite» ha aggiunto Ruth che, arrestato, ora deve affrontare 17 accuse e rischia fino a un massimo di sette anni di prigione qualora venga riconosciute colpevole di tutte.

Sondaggio
Quale stanza renderesti pi¨ smart per prima?
La camera da letto
La cucina
Il bagno / lavanderia
La sala

Mostra i risultati (941 voti)
Leggi i commenti (4)

Occorre dire che il Robin Hood di New York non ha proprio tutti i torti. Uno studio commissionato dalla Contea di Suffolk ha dimostrato che nella metà degli incroci sui quali sono state montate delle telecamere s'è registrato un aumento degli incidenti con feriti proprio dopo l'attivazione del sistema di rilevamento nel 2010.

In un caso tale numero è addirittura raddoppiato, anche se complessivamente il rapporto ammette che gli incidenti con feriti sono calati del 4%.

Prima di iniziare a tagliare i fili delle telecamere Ruth s'era già messo nei guai con la polizia: lo scorso agosto era stato arrestato perché aveva preso a riposizionare le telecamere, puntandole verso il cielo, pubblicando poi il video delle sue imprese su YouTube.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'app che ti avvisa quando sta per scattare il verde
Comandare i semafori via computer come nei film
Semafori per chi non distingue i colori
Videocamere di sicurezza aperte ai guardoni di Internet
I famigerati T-Red tornano sulle strade
Semafori truccati, arrestato il progettista

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

La cosa che trovo "sciocca" Ŕ che in alcune stradine mettono un limite di 20-30 km/h ora sarebbe utile (se il buonsenso non ci arriva come dovrebbe!) mettere piuttosto dei segnali di pericolo "attenzione strada pericolosa o strada stretta andare a velocitÓ bassa" e limite di 30-40km orari.. ora un utilitaria (non un... Leggi tutto
24-6-2016 16:14

@ictuscano Sono d'accordo con te per˛ anche i limiti di velocitÓ tante volte sono messi per fare cassa piazzando subito dopo gli autovelox nascosti o in mezzi anonimi parcheggiati nelle piazzole (esperienza personale). I limiti ed i semafori vanno rispettati ma anche i cittadini vanno rispettati e non trattati come bancomat per... Leggi tutto
18-6-2016 18:45

{ictuscano}
@Maary79 e Maxxx si, avete ragione che servono "anche" per fare cassa, ma il sistema per non fargliela fare c'è: mettersi l'anima in pace e seguire i limiti... io sono uno che li segue "per necessità", non voglio pagare multe, è una noia perché ho il piedone pesante, quando si... Leggi tutto
15-6-2016 10:07

La penso come Maary.. purtoppo per molti Ŕ un sistema per far cassa e non li reinvestono come dovrebbere per la sicurezza delle strade!!! che cavolo
15-6-2016 00:37

E allora poi come fanno a far cassa? In Italia questi semafori sono rari, a differenza di altri paesi europei. Se i semafori fossero tutti con il temporizzatore del verde, e con telecamere allora si che ci crederei che le telecamere sono messe per la sicurezza dei cittadini onesti. Leggi tutto
14-6-2016 21:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1543 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 ottobre


web metrics