Il robot diventa tata e sa cantare e ballare



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-08-2016]

alter

Al Museo Nazionale delle Scienze di Tokyo c'è un robot in grado di muoversi da sé (e non secondo istruzioni inserite da programmatori) e che sa anche cantare.

Si chiama Alter e la sua caratteristica più importante è la rete neurale che lo gestisce e che i suoi progettisti hanno chiamato Central Patter Generator.

Per Alter, essere dotato di una rete neurale significa avere a disposizione una struttura che replica il funzionamento dei neuroni del cervello: grazie a essa, il robot può scegliere da sé il modo in cui muoversi in base ai segnali ricevuti dai suoi sensori, che rilevano la temperatura, l'umidità, il rumore e la vicinanza con persone e oggetti.

Tutto ciò non consente ad Alter di eseguire movimenti che ricordino quelli di un essere umano vero; tuttavia il modo in cui si muove fa quasi pensare di trovarsi di fronte a qualcosa di vivo.

«Finora, fare in modo che gli androidi parlassero o interagissero per 10 minuti comportava un quantitativo incredibile di duro lavoro: bisognava programmare qualcosa per reagire per tutto quel tempo. Alter, che si muove per conto proprio, lo può fare facilmente» spiega il professor Kouhei Ogawa, ideatore di Alter.

C'è di più: Alter è anche in grado di cantare, in un certo senso. La melodia che esso riproduce è infatti derivata dall'onda che descrive il modo in cui si stanno muovendo le sue dita. L'articolo continua dopo il video.

I giapponesi non sono però gli unici a interessarsi di robotica. Un gruppo di ingegneri biomedici e di terapisti ha creato, presso l'Università dell'Oklahoma, un robot capace di aiutare a sviluppare le abilità motorie e cognitive gli infanti a rischio di sviluppare una paralisi cerebrale.

Grazie alla ricerche della dottoressa Thubi Kolobe si sa che il periodo critico dura circa sei mesi, quando il bambino ha dai due agli otto mesi: è in questa "finestra" che è importante intervenire.

Sondaggio
Quali sono i principali ostacoli che ti frenano nell'acquisto di prodotti per una smart home?
Non ne capisco molto di prodotti per la domotica.
Semplicemente non sono interessato a comprare prodotti per la domotica.
Non vedo molti benefici dai prodotti per la domotica.
I prodotti per la domotica sono troppo costosi.
Non ho mai visto un prodotto per la domotica in negozio.
Non ho mai visto un prodotto per la domotica online.

Mostra i risultati (1235 voti)
Leggi i commenti (17)

In questo periodo, infatti, il bambino inizia a scalciare, a muoversi e a gattonare, mentre tra i suoi neuroni si creano nuove connessioni e si sviluppano abilità quali la capacità di risolvere problemi, la percezione della profondità e la cognizione spaziale.

In particolare, è importante che l'infante sia in grado di gattonare. «Se un bambino prova a muoversi e non ottiene l'effetto desiderato - come capita a molti bambini con paralisi cerebrale, che non gattonano fino a due anni, se mai iniziano - può essere tentato di smettere, e il cervello alla fine perde le relative connessioni motorie e spaziali».

Il robot creato dai ricercatori dell'Università dell'Oklahoma, chiamato SIPPC (Self-Initiated Progression Crawler) aiuta i bambini a imparare a gattonare grazie a un algoritmo che capisce che cosa il bambino sta cercando di fare e lo aiuta nel modo corretto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{augusto luminoso}
In un mondo di psicotizzati come il nostro, un simulacro può ingannare l'umano, perché la comunicazione fra persone scisse avviene da mente a mente, senza usare la sensazione. A questa stregua è 'sufficiente' che un robot si comporti come un umano per ingannare una persona scissa. Una persona non... Leggi tutto
14-8-2016 22:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ť la strategia ''mobile'' per il tuo web business?
Nessuna, spero che il traffico mobile diminuisca.
La versione mobile del mio sito.
Sto studiando il mobile proprio in questo periodo.
Non ho ancora piani o strategie.
Offrire app gratuite.
Sviluppare app da vendere.

Mostra i risultati (496 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 novembre


web metrics