Windows 10, l'Anniversary Update mette fuori uso le webcam

In attesa della patch, ecco come risolvere il problema.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-08-2016]

windows 10 anniversary update webcam

Da ormai qualche settimana è in distribuzione l'Anniversary Update di Windows 10, aggiornamento consistente che porta con sé correzioni, miglioramenti, nuove funzioni e nuovi problemi.

In particolare pare che abbia qualche difficoltà a gestire le webcam, bloccandone il funzionamento con programmi come Skype ma anche con i software di gestione delle videocamere di sicurezza.

Alcune segnalazioni di malfunzionamenti si sono avute già all'inizio del mese, ma di recente le lamentele sono aumentate in maniera consistente.

Microsoft ha preferito non sbottonarsi troppo sulla questione, affermando semplicemente che sta lavorando su una correzione al problema. Brad Sams, di Thurrott.com, ha invece spiegato che cosa ci sia che non va.

«Il problema» - scrive Sams - «è che dopo l'installazione dell'aggiornamento Windows non consente più alle webcam USB di gestire i flussi codificati in MJPEG o H264, ma permette soltanto l'utilizzo della codifica YUY2».

A quanto pare Microsoft non si è resa conto che un tale cambiamento avrebbe avuto un impatto molto grande sugli utenti e che i potenziali benefici - prestazioni migliori evitando la duplicazione della codifica dei flussi video - sono completamente vanificati dai guai causati.

Tra i modelli che sicuramente smettono di funzionare dopo l'applicazione dell'Anniversary Update ci sono la Logitech C920 e la Logitech C930, ma le segnalazioni di malfunzionamenti arrivano da ogni parte del mondo e con diverse configurazioni hardware. Inoltre sono interessate non soltanto le webcam USB, ma anche quelle connesse in rete.

Per molti utenti, tutto ciò significa semplicemente che Skype si blocca dopo circa un minuto in cui tutto pare funzionare normalmente.

Sul sito di Microsoft c'è un intero thread dedicato al problema, ma la soluzione definitiva arriverà soltanto con il rilascio della patch, previsto per settembre.

Nell'attesa, non c'è molto da fare. O si provvede alla disinstallazione dell'Anniversary Update (cosa possibile per alcuni giorni dopo l'aggiornamento) oppure ci si rassegna a un certo periodo senza webcam.

Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (799 voti)
Leggi i commenti (7)

Esiste, in realtà, un'ultima possibilità, ed è quella suggerita da Rafael Rivera. Per sfruttarla, è necessario mettere mano al registro di Windows.

Per farlo occorre avviare l'Editor del Registro scrivendo regedit nella barra di ricerca e premendo Invio.

Poi occorre raggiungere la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\
Microsoft\Windows Media Foundation\Platform
nel pannello di sinistra. Dopo averla individuata bisogna cliccarvi sopra con il tasto destro del mouse e scegliere, dal menu che si aprirà, prima Nuovo e poi Valore DWORD (32-bit).

A questa nuova voce occorre dare il nome EnableFrameServerMode, mentre il valore va impostato a 0.

Se si possiede una versione di Windows a 64 bit occorre anche raggiungere la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\WOW6432Node\Microsoft\
Windows Media Foundation\Platform
e con la modalità vista prima creare anche qui il valore DWORD (32-bit) EnableFrameServerMode, impostando anch'esso a 0.

L'ultimo passaggio consiste nel riavvio del PC. A quel punto la webcam dovrebbe tornare a funzionare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, gli aggiornamenti saranno più leggeri
Windows 10 Anniversary Update, le novità più importanti
Spiava attraverso le webcam dei PC
Insecam, il sito delle webcam insicure
Il sito dei guardoni: 73mila telecamere private hackerate
Gli hacker della webcam

Commenti all'articolo (4)

Questo è, nella migliore delle ipotesi, un grossolano errore da parte di M$ però potrebbe anche essere l'ennesimo tentativo - da parte di M$ - di decidere cosa ci possiamo fare e cosa no con HW e SW correttamente acquistati e pagati in moneta sonante. Sicuramente non sarà così ma... :roll:
25-8-2016 18:57

Dovrebbe essere una comodità per l'utente avere il SO che aggiorna anche l'hw...fin'ora non ho avuto problemi, anche se sto ancora aspettando questo update. In fin dei conti fa così anche Linux, e dopo un aggiornamento di versione o di kernel, non è detto che continuino a funzionare tutte le periferiche... Questo mi sembra di più un... Leggi tutto
25-8-2016 11:20

Premetto che uso ancora Win7 e ho disabilitato gli aggiornamenti (Al lavoro invece, anche dopo aver premuto la X si è installato il 10 causando diversi problemi. Potrei chiamare mania questa che il SO debba occuparsi di tutto. Anni fa era il contrario: erano le periferiche che dovevano adeguarsi al Sistema Operativo. Credo che sia... Leggi tutto
22-8-2016 22:54

Certo che trovo assurdo che Microsoft non sia sia chiesta se poteva essere un problema la mancanza di gestione di codifiche...specialmente dato il grosso numero di preview ed il tempo investito nel testare le versioni di Windows 10 con i Dev. Mah...
22-8-2016 22:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5003 voti)
Settembre 2019
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Tutti gli Arretrati


web metrics