La breve vita del Galaxy esplosivo

Un fiasco che potrebbe costare 17 miliardi a Samsung.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-10-2016]

note 7 esplode

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Samsung richiama i Galaxy Note 7 che esplodono

Potrebbe costare molto caro a Samsung il disastro del Galaxy Note 7, di cui il gigante coreano ha appena fermato le vendite.

I problemi sono evidentemente più profondi di quanto segnalato inizialmente: se anche i modelli sostitutivi esplodono - e finora sono già stati segnalati otto casi - ciò significa che non si può attribuire la causa di tutto a una partita di batterie difettose.

I guai attuali paiono infatti esattamente gli stessi di quelli che si sono verificati nel mese di agosto, a poca distanza dall'immissione sul mercato.

L'annuncio ufficiale del Galaxy Note 7 è avvenuto il 2 agosto, mentre l'inizio delle vendite c'è stato il 19. Appena cinque giorni dopo, il 24 agosto, è stato reso noto il primo incidente: una batteria è esplosa, distruggendo il phablet (che era in carica) ma fortunatamente senza arrecare danni al proprietario.

Ciò ha causato, negli Stati Uniti, un blocco della fornitura dei Galaxy Note 7 agli operatori ordinato dalla SEC e istituito a partire dal 31 agosto. A partire dal 2 settembre, poi, Samsung ha iniziato la procedura di richiamo a livello mondiale, invitando gli utenti a smettere immediatamente di utilizzare il dispositivo ma allo stesso tempo rassicurandoli: i problemi parevano legati a un lotto di batterie difettose.

Contestualmente al richiamo, Samsung prometteva anche che entro una settimana sarebbero stati distribuiti dei Galaxy Note 7 sostitutivi. In realtà i tempi necessari per avviare il programma di sostituzione sono stati più lunghi, e le consegne dei primi modelli non sono iniziate che il 19 settembre.

Sondaggio
Quanto dura in media la batteria del tuo smartphone?
Mezza giornata, talvolta meno
Da mattina a sera
24 ore
Un giorno e mezzo
Un paio di giorni
Tre giorni
Quattro o cinque giorni
Una settimana
Di più

Mostra i risultati (3788 voti)
Leggi i commenti (28)

A quel punto, Samsung si stava impegnando a ritirare tutti i 2,5 milioni di dispositivi della prima ondata, e a sostituirli con altrettanti terminali sicuri, nonostante lo scontento degli utenti che non volevano sobbarcarsi il fastidio di dover restituire il proprio phablet e aspettare l'arrivo di uno nuovo.

Era una brutta situazione, che ha comunque danneggiato l'immagine dell'azienda e che ha naturalmente avuto le sue ripercussioni negative sui conti, ma che pareva essere stata finalmente risolta in tempi quasi ragionevoli.

Poi, lo scenario è peggiorato. Il 1 ottobre le vendite del Galaxy Note 7 sono riprese ma appena quattro giorni dopo, il 5 ottobre, si è verificato un nuovo incidente: uno dei Note 7 sostitutivi, venduto negli USA, ha preso fuoco mentre il proprietario si trovava imbarcato su un aereo.

Il giorno dopo, sempre negli Stati Uniti, è iniziata un'indagine sull'incidente che ha spinto alcuni operatori americani (AT&T e T-Mobile) a sospendere le vendite e anche le sostituzioni in via cautelativa.

Pochi giorni dopo, il 10 ottobre, è stata bloccata la produzione dei Note 7 e il giorno successivo, 11 ottobre, le vendite e le sostituzioni sono state bloccate a livello mondiale. Allo stato attuale sembra che siano proprio poche le speranze di veder tornare il phablet di Samsung sul mercato.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Samsung farebbe bene a seppellire il Note 7

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Samsung ferma le vendite del Galaxy Note 7
Galaxy Note 7 prende fuoco, evacuato un aereo
Samsung richiama i Galaxy Note 7, oppure dimezza la batteria

Commenti all'articolo (3)

La mia esperienza SAMSUNG: LETTORE DVD morto in 1 anno HD IDE morto prima dei 2 anni Test di velocità a schede SD tutte classe 10 SAMSUNG nettamente peggiore delle altre Test di velocità su HD SSD: in scrittura con blocchi da 1MB va circa la metà di altri di prezzo analogo.
6-11-2016 22:31

Statisticamente ognuno ha una marca con cui si è trovato male non vuol dire... io mi sono trovato bene per dire con samsung e meno con altre marche e ho degli che hanno un parere diverso. ora il Note7 invece aveva davvero questi grossi problemi riflettiamo: 1) tutte le aziende per far uscire il telefono top ogni 5 mesi corrono e... Leggi tutto
15-10-2016 20:36

{dr acomb}
Direi che Samsung ha dimostrato, con questo prodotto, quanto sono seri i test pre-vendita. Anche le autorità di certificazione si sono dimostrate 'distratte', ma questo ormai lo sappiamo tutti da anni. Personalmente ho quattro prodotti Samsung (due sono forniti da altre aziende) e solo uno funziona come si deve:... Leggi tutto
12-10-2016 15:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi dispositivi degni di un film di fantascienza ma già esistenti vorresti avere?
Erascan: un cancellino per lavagne bianche in grado di effettuare una scansione con OCR di tutto ciò che cancella.
Tamaggo Ibi: una videocamera con lente circolare in grado di scattare foto a 360 gradi.
No More Woof: legge le onde cerebrali dei cani e traduce i pensieri in linguaggio umano.
Il drone per le consegne Amazon Prime Air: consegnerà i pacchi volando, rendendo obsoleti i corrieri.
WAT: la lampada alimentata ad acqua.
Transparent TV: grazie alla tecnologia TOLED (LED Organici Trasparenti) è dotato di uno schermo praticamente invisibile.
Electrolux Wirio, la cucina trasportabile composta da quattro diversi elementi, per cucinare e tenere in caldo i cibi.
Touch Hear, per toccare con un dito una parola stampata e ascoltare la pronuncia e il significato.
Immersed Senses, una maschera per sub che estrae ossigeno dall'acqua ed è dotata di schermo per mostrare informazioni utili.
La maniglia che si sterilizza da sola grazie a una lampada integrata a raggi ultravioletti.
Heart Rate Monitor Earphone, gli auricolari che rilevano il battito cardiaco e il consumo di ossigeno.
Voyce, il collare per cani che misura il battito cardiaco e il ritrmo respiratorio, conta le calorie e indica se l'animale non fa abbastanza esercizio.
Makerbot Z18, una stampante 3D che funge da replicatore per oggetti voluminosi.

Mostra i risultati (1660 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics