Samsung farebbe bene a seppellire il Note 7

La breve vita del Galaxy esplosivo



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-10-2016]

Galaxy Note 7 explosion

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Samsung richiama i Galaxy Note 7 che esplodono

L'impressionante serie di traversie e figuracce ha minato seriamente l'immagine del dispositivo - per non parlare di quella dell'azienda che lo ha progettato - e gli analisti in generale concordano: è meglio per Samsung che il mondo si dimentichi presto che è mai esistito un Galaxy Note 7.

Anche ammesso di riuscire a risolvere il problema eliminando i difetti del prodotto, il tempo necessario all'operazione nonché a riottenere le certificazioni porterebbe il lancio del Note 7 "risistemato" pericolosamente a ridosso del lancio del Galaxy S8.

Non solo: più nessuno crede ormai che ci siano possibilità di rimettere con successo in commercio un dispositivo dalla fama così negativa.

Ecco quindi spiegati i 17 miliardi di dollari che tutto ciò potrebbe costare a Samsung: è quella la cifra che il prodotto, nel suo intero ciclo di vita, avrebbe dovuto generare secondo le proiezioni, che ipotizzavano la vendita di 19 milioni di Note 7.

Il ciclo di vita è stato però brevissimo, durando appena un paio di mesi, durante i quali a venir incamerate sono state soltanto le lamentele dei clienti e le cause per danni.

Il marchio Samsung, insomma, non è mai stato tanto malvisto. «Noi crediamo» - affermano gli analisti di Crédit Suisse - «che l'incidente del Note 7 possa danneggiare anche la domanda di altri modelli di smartphone prodotti da Samsung». Le previsioni per il terzo trimestre parlando di un crollo dei profitti pari all'85%.

Per evitare di peggiorare ulteriormente le cose, una mossa saggia sarebbe quindi affossare definitivamente il Note 7: «Tutto ciò ha probabilmente finito con l'uccidere il marchio Note 7» aggiunge Edward Snyder, di Charter Equity Research.

Sondaggio
Quando devo spostarmi, lo smartphone mi viene comodo soprattutto per...
Consultare le previsioni del tempo.
Navigare le mappe di una città online.
Consultare le informazioni relative a negozi, bar e ristoranti della zona.
Consultare le informazioni relative al trasporto pubblico (autobus, treni, aerei e via dicendo).
Prenotare un taxi o una macchina Uber o un car sharing.

Mostra i risultati (1010 voti)
Leggi i commenti (5)

Gli fa eco Macquarie: «È ora che i dirigenti considerino la possibilità di lasciar perdere del tutto il Note 7, dato che s'è bruciato i primi tre mesi di vendite, che sono un'importante finestra di opportunità, e che il Note 7 sembra aver perso la fiducia degli utenti».

Stephen Robb, dello studio legale britannico Weightmans, suggerisce a Samsung di andare oltre: «Dovrebbero scrivere a ogni utente una lettera di scuse e fornirgli anche qualche forma di compensazione. Ovviamente ciò sarebbe costoso per l'azienda, ma l'alternativa è fare la stessa fine di Nokia e Blackberry».

A completare il fosco panorama ci sono gli utenti che hanno citato in giudizio Samsung per danni e la possibilità che tutta questa vicenda abbia ricadute negative sul mercato dei componenti prodotti da Samsung (schermi, chip di memoria e via di seguito): secondo gli analisti è possibile che tutto ciò porti a una riduzione dei prezzi di questi prodotti. Ciò ovviamnente si tradurrebbe in profitti inferiori alle attese.

L'autunno di Samsung, insomma, è tutto in salita.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Perché gli smartphone prendono fuoco?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Galaxy Note 7 che esplodono, la colpa è di chi li ha progettati
BlackBerry dice addio agli smartphone

Commenti all'articolo (3)

La mia esperienza SAMSUNG: LETTORE DVD morto in 1 anno HD IDE morto prima dei 2 anni Test di velocità a schede SD tutte classe 10 SAMSUNG nettamente peggiore delle altre Test di velocità su HD SSD: in scrittura con blocchi da 1MB va circa la metà di altri di prezzo analogo.
6-11-2016 22:31

Statisticamente ognuno ha una marca con cui si è trovato male non vuol dire... io mi sono trovato bene per dire con samsung e meno con altre marche e ho degli che hanno un parere diverso. ora il Note7 invece aveva davvero questi grossi problemi riflettiamo: 1) tutte le aziende per far uscire il telefono top ogni 5 mesi corrono e... Leggi tutto
15-10-2016 20:36

{dr acomb}
Direi che Samsung ha dimostrato, con questo prodotto, quanto sono seri i test pre-vendita. Anche le autorità di certificazione si sono dimostrate 'distratte', ma questo ormai lo sappiamo tutti da anni. Personalmente ho quattro prodotti Samsung (due sono forniti da altre aziende) e solo uno funziona come si deve:... Leggi tutto
12-10-2016 15:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2701 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics