Londra, bodycam per 22mila poliziotti

I cittadini potranno richiedere i filmati per visionarli entro un mese.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-10-2016]

body cam poliziotti

Con un ritardo di circa 7 mesi rispetto ai piani iniziali, i 22.000 poliziotti di Scotland Yard, che operano a Londra, saranno tutti dotati di body cam.

Piccole telecamere appuntate sulla spalla, fornite da Axon Public Safety, riprenderanno tutto ciò che succede davanti agli agenti.

«La nostra esperienza nell'uso delle telecamere ci ha già mostrato che la gente tende a riconoscere la propria colpevolezza quando sa che abbiamo ripreso l'accaduto con una telecamera» spiega Bernard Hogan-Howe, capo della Polizia Metropolitana.

«Ciò» - continua Hogan-Howe - «velocizza la giustizia, mette i criminali dietro le sbarre più rapidamente, e soprattutto protegge le vittime potenziali».

Secondo la polizia la presenza delle telecamere è quindi sufficiente a scoraggiare i malviventi dal reagire o negare un reato o un illecito, e in aggiunta a ciò fa sentire i cittadini maggiormente al sicuro «durante le interazioni con la polizia».

Sondaggio
Quali tra queste informazioni ti piacerebbe che fossero rese pubbliche?
I provvedimenti sanitari relativi a bar, ristoranti e altri locali pubblici.
Il casellario giudiziale con le fedine penali dei cittadini.
Le valutazioni sulle performance degli insegnanti scolastici e dei professori universitari.
Le transazioni immobiliari effettuate da ciascun cittadino.
I mutui accesi da ciascun cittadino.
Le dichiarazioni dei redditi di ciascun cittadino.

Mostra i risultati (2244 voti)
Leggi i commenti (13)

Tutte le riprese vengono caricate automaticamente su dei server non appena le videocamere vengono riposte, a fine turno, e vengono trattate con tutte le cautele dovute a delle prove in vista del loro eventuale utilizzo in tribunale.

Il materiale registrato che non deve essere usato in un procedimento viene cancellato dopo 31 giorni, e durante questo periodo ogni soggetto ripreso può chiedere per iscritto di visionare gli spezzoni in cui è stato inquadrato.

Mentre gli agenti sono in servizio, le telecamere non sono costantemente in funzione: ogni poliziotto aziona manualmente la propria videocamera quando ritiene che sia necessario, e ha l'obbligo di informare i soggetti che vengono ripresi.

Inoltre, una luce rossa e un segnale sonoro indicano il funzionamento della telecamera, in modo che sia impossibile azionarla all'insaputa dei presenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Eh già, fino a quella frase risultava tutto molto credibile e lungimirante nonché di maggior tutela dei cittadini ma se il poliziotto non ritiene "necessario" azionare la telecamera... :roll:
22-10-2016 19:08

{storiografo}
"ogni poliziotto aziona manualmente la propria videocamera quando ritiene che sia necessario".... e non sarà interessante tutte le volte che il poliziotto abuserà della sua posizione. Quindi la videocamera tutelerà i poliziotti ma non i cittadini. Storia vecchia, nella sostanza, ma c'è chi non... Leggi tutto
18-10-2016 17:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4446 voti)
Aprile 2024
TIM, altre ''rimodulazioni'' in arrivo
L'algoritmo di ricarica che raddoppia la vita utile delle batterie
Hype e Banca Sella, disservizi a profusione
Falla nei NAS D-Link, ma la patch non arriverà mai
La navigazione in incognito non è in incognito
Le tre stimmate della posta elettronica
Amazon abbandona i negozi coi cassieri a distanza
Marzo 2024
Buone azioni e serrature ridicole
Il piano Merlyn, ovvero la liquidazione di Tim
Falla nelle serrature elettroniche, milioni di stanze d'hotel a rischio
L'antenato di ChatGPT in un foglio Excel
La valle inquietante
La crisi di Tim e la divisione sindacale
La fine del mondo, virtuale
WhatsApp e Messenger aprono agli altri servizi di chat
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 aprile


web metrics