''Perché mai dovrebbero rubarmi o clonarmi il profilo Facebook?''

Per esempio per questa truffa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-04-2017]

facebook1

Quando faccio raccomandazioni di sicurezza su come proteggere gli account sui social network, una delle obiezioni più frequenti che sento è "Ma perché mai qualcuno dovrebbe tentare di rubarmi il profilo Facebook o di clonarmelo? Io non sono nessuno." E a quel punto scatta l'apatia.

Una risposta molto chiara a questa domanda arriva in queste ore da una truffa che sta facendo parecchie vittime in Svizzera e particolarmente nel Canton Ticino, dove abito, e che toglie dalla bolletta o dal credito telefonico 100 franchi (poco meno di cento euro).

La truffa inizia così: l'utente preso di mira riceve su Facebook (via Messenger), da un amico o un'amica, una richiesta apparentemente innocua, del tipo "Mi mandi il tuo numero di telefono? Serve per un concorso".

Quando la vittima risponde dando il numero, l'amico ringrazia mandando alla vittima informazioni sul concorso, che si svolge via SMS, e chiedendo di mandargli il codice a quattro cifre che la vittima riceverà per questo concorso. La vittima segue l'invito dell'amico e subito dopo si vede sottrarre i soldi dal conto telefonico. Come è possibile?

Sulla base del resoconto pubblicato da Tio.ch, la dinamica della truffa dovrebbe essere la seguente.

1. Prima di tutto, l'amico è in realtà un impostore: un criminale che ha rubato l'account all'amico vero o gliel'ha clonato (creandone una copia con lo stesso nome e la stessa foto di profilo) e si spaccia per lui, conquistando così la fiducia della vittima.

2. Il truffatore chiede alla vittima il numero di telefono per immetterlo nel servizio di pagamento Sunrise Pay dell'operatore Sunrise, che consente di fare acquisti (per esempio di codici iTunes) addebitandoli sul conto telefonico del numero immesso.

3. Il servizio Sunrise Pay è protetto da un PIN di quattro cifre, che viene inviato al numero immesso, che in questo caso è quello della vittima.

4. La vittima manda questo PIN al truffatore, credendo che si tratti di un amico e senza rendersi conto che è un codice di sicurezza: pensa che sia un codice per partecipare a un concorso.

5. Il truffatore immette il PIN nella schermata di acquisto, dalla quale riceve i codici iTunes, che fa pagare alla vittima.

6. Il truffatore incassa rivendendo online i codici iTunes.

Come difendersi

Per prima cosa, non date a nessuno, ma proprio a nessuno, qualunque PIN ricevuto tramite questo servizio o qualunque altro.

facebook2

In secondo luogo, attivate il blocco di questa funzione Sunrise Pay usando queste istruzioni fornite dall'operatore telefonico. Notate che la funzione di acquisto è abilitata automaticamente per tutti gli utenti di Sunrise: spetta a voi scoprire che esiste, scoprire che è abilitata, e decidere di disabilitarla.

Terzo, se dall'account di un vostro amico arrivano improvvisamente messaggi molto sgrammaticati, insospettitevi: probabilmente l'account è stato rubato o clonato da un impostore che non parla correntemente la lingua del vostro amico.

Per finire, attivate la verifica in due passaggi sui vostri account nei social network, in modo da rendere più difficile rubarveli grazie a password ovvie o usate per più di un sito e rendete privato l'elenco dei vostri amici in modo che un clonatore non possa sapere a chi mandare i messaggi-esca: in Facebook, andate alla vostra Lista amici, cliccate su Visualizza tutti gli amici, cliccate sulla matitina accanto a Trova amici, scegliete Modifica privacy e impostate a Solo io tutte e tre le voci che compaiono. È consigliabile farlo da un computer; si può fare anche su un tablet o smartphone, ma in questo caso bisogna usare il browser, non l'app di Facebook, per accedere alla Lista amici.

Stando sempre alle schermate pubblicate da Tio.ch, la truffa funziona particolarmente bene in Canton Ticino perché il PIN arriva sul telefonino della vittima all'interno di un messaggio in tedesco, lingua nazionale che non tutti i ticinesi masticano disinvoltamente, per cui l'avvertenza "nicht an Dritte weitergeben" (non inoltrare a terzi) che accompagna il PIN non viene capita. La stessa sorte d'incomprensione linguistica tocca anche al messaggio successivo di ringraziamento per l'acquisto effettuato.

Risarcimento e rintracciamento dei truffatori

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2449 voti)
Leggi i commenti (1)

Se siete stati colpiti da questa truffa, le vostre probabilità di risarcimento sono molto modeste, perché dando a terzi il PIN non avete rispettato le istruzioni di sicurezza fornite da Sunrise. Tuttavia vale la pena di segnalare all'operatore telefonico il problema, se non altro per informarlo della diffusione della truffa e magari incoraggiarlo a mandare avvisi chiari anche in italiano. Prendete questa truffa come un buon incentivo a imparare il tedesco.

I truffatori sono difficili da rintracciare: Sunrise probabilmente ha solo il loro indirizzo IP (facilmente falsificabile) e poco altro. Forse potrebbe informare Apple segnalandole che i codici iTunes sono stati ottenuti in modo fraudolento, ma bisognerebbe vedere se Sunrise ha modo di conoscere i dettagli di una transazione o se Apple, per sicurezza, glieli nasconde.

Morale della favola

Adesso dovrebbe essere chiaro che qualunque account social può essere preso di mira dai ladri d'identità: non importa di chi è o cosa contiene o non contiene. Proteggetevi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Infatti la cosa più incredibile è che un mio amico mi chieda il numero di telefono, se è mio amico già ce l'ha il mio numero di telefono e, se non ce l'ha, è un semplice conoscente al quale ho già deciso di non darlo... Io comunque non è che non capisco FB - esiste per far fare soldi al roscio - non capisco chi ci si iscrive... :wink: Leggi tutto
15-4-2017 18:31

{Io Lui}
Caro Paolo, non consigliare l'attiivazione in due passaggi: si può aggirare proprio con la stessa tecnica dei furbastri di cui parli in questo articolo! L'unica cosa che funziona davvero è la consapevolezza di cosa stiamo usando. Grazie
11-4-2017 16:58

{Arnaldo}
Le opzioni della Privacy non sono tre ma due: "Chi può vedere la lista dei tuoi amici?"e "Chi può vedere le persone, le Pagine e le liste che segui?"
11-4-2017 16:13

Certo che bisogna essere proprio ingenui (per non dire di peggio!) per cascare in questa truffa... :D
11-4-2017 12:11

Le "motivazioni" le scrive il truffatore, che inserisce il numero di telefono della vita nel sito che vende questi servizi.. Che poi che amico è uno che non ha il tuo numero di telefono? Non lo capirò mai FB...
11-4-2017 10:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è tra questi il motivo più importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1204 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Tutti gli Arretrati


web metrics