A Milano il lavoro è agile



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-05-2017]

smart worker

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Smart working: tanti lo vogliono, pochi lo offrono

A oggi sono 148 le aziende tra private e pubbliche, 72 i coworking coinvolti, 18 gli enti aderenti, con 33 tra workshop, tavole rotonde e incontri e oltre 10mila dipendenti potenzialmente interessati a scoprire i vantaggi di poter conciliare impegno lavorativo e qualità della vita. Con questi numeri ha preso il via oggi, sino al 26 maggio, la Settimana del Lavoro Agile voluta e promossa dal Comune di Milano.

Quest'anno, al contrario delle scorse edizioni, si potrà sperimentare il lavoro agile non un giorno solo ma nell'arco di 5 giornate feriali. La Settimana del Lavoro Agile è l'occasione per fare di Milano un modello di riferimento nazionale per le buone pratiche del lavoro agile all'interno delle pubbliche amministrazioni e delle aziende private favorendo lo sviluppo dei coworking, delle politiche di conciliazione e dello smart working.

All'iniziativa hanno aderito 238 realtà di ogni dimensione, tra aziende, enti, associazioni e sindacati interessati a far sperimentare ai propri lavoratori le modalità del lavoro agile.

Il lavoro agile non richiede una postazione fissa in ufficio; consente di svolgere i propri compiti ovunque, da casa, dal bar, dal parco, dalla palestra, da un ufficio decentrato o da una postazione in coworking. È una modalità che soddisfa chi lavora e rende le imprese più competitive.

Tra le 148 aziende che hanno scelto di partecipare alla Settimana del Lavoro Agile troviamo nomi come: Doxa, Fastweb spa, Gruppo PSA Peugeot Citroen, Mars Italia, Mellin, Sanofi, Siemens, Philips, Tamoil, Tim, Vodafone, Unicredit e Nestlè, solo per citarne alcune. Aderiscono inoltre tutte le società partecipate del Comune di Milano: MM spa, SEA, AMAT, A2A, ATM, Milano Ristorazione, Fondazione Welfare e Capholding.

Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di pi¨ per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1897 voti)
Leggi i commenti (5)

Grande partecipazione anche da parte dei coworking che sono 72 (+65%, erano 44 nel 2016) di cui 34 attivi sul territorio milanese e della Città metropolitana e 9 in Lombardia. Giunte adesioni anche al di fuori dei confini regionali tra cui 4 adesioni da Toscana e Veneto, 2 da Piemonte, Sicilia e Emilia Romagna, 1 da Marche, Umbra e Friuli.

Tre le modalità con le quali le aziende possono partecipare alla settimana: "Sperimenta il lavoro agile", che offre al dipendente la possibilità di sperimentare per un massimo di 5 giorni un lavoro al di fuori della sede abituale con una flessibilità oraria o attraverso una postazione di coworking; con "Adotta un‘impresa", si è data la possibilità alle aziende che hanno già avviato azioni di smart working di offrire la propria competenza ad aziende interessate a sperimentare questa nuova modalità lavorativa, diventando così vere e proprie mentor del lavoro agile; "Organizzare un evento", presso la propria sede o presso uno spazio comunale, è volto a diffondere e ampliare la conoscenza del lavoro agile e dei vari aspetti del welfare aziendale.

I dati del 2016

Secondo una indagine condotta dal Comune, in occasione della Giornata del lavoro agile 2016, su un campione di 2.299 lavoratori che hanno aderito rispondendo al questionario, 1.073 sono uomini (47%), 1.226 donne (53%).

Tra i partecipanti, la fascia compresa tra 25 e 39 anni costituisce il 30%, tra 39 e 55 anni il 60%, mentre gli over 55 sono il 10%. I laureati rappresentano il 54%, i diplomati il 43%. Tra gli aderenti, il 59% è impiegato, il 35% è quadro e solo l'1% dirigente.

Il luogo preferito per provare l'esperienza del lavoro agile per l'87% del campione è stata la propria casa, il 9% ha scelto altre sedi distaccate dell'azienda rispetto all'abituale, solo l'1% ha optato per una postazione in un coworking.

Tempo risparmiato per gli spostamenti casa-lavoro da chi ha praticato il lavoro agile: 234.937 minuti, pari a circa 163 giorni e 4 ore. L'incremento del tempo risparmiato nel 2016 è risultato pari a +32% rispetto al 2015 e +52% rispetto al 2014. Tempo impiegato nel 43% dei casi per prendersi cura della famiglia, nel 20% dei casi per dedicarsi alla cura della casa e attività domestiche, al lavoro nel 15% dei casi, al riposo il 10%, alle proprie passioni e hobby il 6% e il 5% ad altro.

Dal punto di vista ambientale il lavoro agile fa bene: in un solo giorno sono stati evitati 58.438 km percorsi con mezzi privati a motore. Erano 35.752 km nel 2015 e 38.282 km nel 2014. Nella sola giornata del 2016 si è evitato di immettere nell'ambiente 1.93 kg di PM10, 26,6 kg di ossidi di azoto, 9,5 kg di biossido d'azoto e 11,7 tonnellate di anidride carbonica oltre a un risparmio di 5.080 litri di carburante.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Mimosa, la chef che ha reinventato il catering
5 storie di donne, artigianato e innovazione

Commenti all'articolo (3)

Francamente, almeno in Italia, il lavoro agile mi sembra poco praticabile almeno per ora e, forse, si tratta di un altro modo per metterlo agilmente in quel posto a chi lavora, sarÓ che sono prevenuto... :roll:
25-2-2018 19:04

Teoman, io mi preoccuperei che questi lavoratori abbiano piuttosto un contratto valido, con i classici diritti, ormai obsoleti, tipo malattia, ferie, permessi, TFR, ecc.. diritti che solo un contratto nazionale ti pu˛ dare. Invece, scommettiamo che avranno un contratto di collaborazione in base a quanto o cosa produrranno, o in modo... Leggi tutto
23-5-2017 15:27

Smart working, bello ma come si organizza? Il dipendente Ŕ pagato per lavorare in ufficio 8 ore, e il titolare prevede che la sua produttivitÓ sarÓ X (e giÓ questa Ŕ una incognita di non poca entitÓ). Ma da casa quante ore lavorerÓ? va bene fidarsi, ma chi se ne approfitta ci sarÓ sempre; gli si mette un sensore sotto la sedia? O si... Leggi tutto
23-5-2017 12:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerÓ realtÓ per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietÓ degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirÓ le password: conoscerÓ le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identitÓ.
Smart City: le cittÓ faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1263 voti)
Agosto 2021
Il ritorno di 3dfx a 20 anni dal fallimento
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 agosto


web metrics