La donna resa cieca da un videogioco

Secondo i medici la causa sta proprio nel troppo tempo passato a giocare con lo smartphone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-10-2017]

videogame

Wu Xiaojing è lo pseudonimo di una ventunenne cinese che, quando non lavora, adotta una routine giornaliera del tutto particolare.

Appassionata del videogioco multiplayer per smartphone Honour of Kings, popolarissimo in Cina, quando ha la giornata libera si alza alle sei del mattino, fa colazione, e poi gioca ininterrottamente fino alle 16.00.

Poi mangia qualcosa, fa un pisolino, si risveglia e continua a giocare fino all'una o alle due di notte.

Se ora Wu Xiaojing è diventata famosa, però, non è soltanto per questa sua passione, che forse è più corretto definire ossessione o dipendenza, ma perché il suo attaccamento al videogioco l'ha fatta diventare cieca a un occhio.

Lo scorso 1 ottobre, giorno di festa, ha passato l'intera giornata a giocare. Dopo cena, s'è accorta di non vedere quasi più nulla da un occhio, ed è stata portata all'ospedale di Nancheng.

Lì i medici le hanno diagnosticato una occlusione dell'arteria retinica, un fenomeno che si riscontra con maggiore facilità nei pazienti anziani.

Sondaggio
Puoi scegliere una sola pillola: quale delle tre?
Pillola blu: rimani giovane per sempre
Pillola verde: 1.000.000.000 euro in contanti
Pillola rossa: puoi viaggiare nel tempo in qualsiasi istante

Mostra i risultati (2287 voti)
Leggi i commenti (22)

Secondo quanto dichiarato da uno specialista dell'ospedale a un giornale locale, la causa del disturbo sarebbe da ricercare proprio nel «gioco eccessivo» con lo smartphone.

Occorre precisare che altri medici non sono d'accordo. Il dottor David Allamby, direttore di una clinica oculistica di Londra, intervistato dal Daily Mail ha dichiarato che le possibilità che sia stata proprio l'intensa attività videoludica della donna a causare l'occlusione sono «scarse».

Egli ritiene più probabile che la causa sia una qualche malattia cardiovascolare non diagnosticata, anche se ammette che è stata rilevata una correlazione tra l'emicrania e l'occlusione dei vasi sanguigni della retina.

Solo nel caso - spiega il dottor Allamby - in cui il videogioco abbia causato emicrania alla donna si può ipotizzare un collegamento tra la sua passione e quanto le è capitato.

cieca videogioco
Wu Xiaojing intervistata in ospedale, con uno smartphone tra le mani.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{coleman}
Forse usava videogiochi erotici? Magari non solo i maschi diventano ciechi, ma anche le femmine, se esagerano...
19-10-2017 14:56

{utente anonimo}
Mi dispiace per la signora, spero recuperi e adotti un gatto che l'aiuti a staccare, anche due... link
17-10-2017 19:17

{utente anonimo}
Piu probabile succeda per il fatto di troppo tempo seduti, magari poca idratazione, si forma un trombo nella gamba, parte e arriva chissà dove, polmoni, cervello o anche nei vasi retinici e ne causa ischemia o rottura e relative conseguenze....insomma vanno fatti due passi ogni quarto d'ora o mezzora! E bere abbastanza.
15-10-2017 20:27

Pur non possedendo conoscenze specifica fatico molto a credere ad una correlazione fra le due cose, in ogni caso la ragazza dovrebbe comunque curarsi da questa dipendenza, passare giornate intere a giocare ad un videogioco mi sembra decisamente poco salutare, con uno smartphone poi penso sia anche molto peggio.
15-10-2017 17:39

{newoffice}
Poverina, ma solo una psicopatica poteva ridursi così. Fortunatamente la maggior parte dei giocatori sono dei nevrotici, non degli psicotici.
11-10-2017 20:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual tra questi l'evento che attendi di pi?
CES, gennaio, Las Vegas
Mobile World, febbraio, Barcellona
CeBIT, marzo, Hannover
E3, giugno, Los Angeles
Computex, giugno, Taipei
IFA, settembre, Berlino
Smau, ottobre, Milano

Mostra i risultati (1033 voti)
Febbraio 2023
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 febbraio


web metrics