Agraloop trasforma gli avanzi di cibo in fibre tessili

Bucce di banana e foglie d'ananas diventano vestiti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-07-2018]

agraloop

Meno di sessant'anni fa, il 97% delle fibre usate per produrre i vestiti era di origine naturale. Oggi, con l'adozione sempre più vasta delle fibre artificiali, tale porzione è scesa al 35%.

Circular Systems è un'azienda che si occupa di sviluppare nuovi materiali e che si è resa conto di come andare avanti a utilizzare fibre artificiali non sia, sul lungo periodo, sostenibile, né per l'ambiente né dal punto di vista economico.

Gli scienziati di Circular hanno quindi pensato a individuare una nuova fonte che permetta di produrre fibre in abbondanza senza incidere negativamente sull'ecologia, e l'hanno trovata nei rifiuti organici.

È nata così Agraloop Bio-Refinery, una tecnologia che trasforma gli avanzi di cibo e i residui delle coltivazioni - dalle buccce di banana agli steli della canapa, passando per le foglie di ananas e altro ancora - in fibre naturali che possono essere poi tessute per creare vestiti.

«Vogliamo che le colture alimentari diventino la nostra fonte primaria di fibre» spiega Isaa Nichelson, co-fondatore e Ceo di Circular Systems.

Sondaggio
La cosiddetta green economy genera nuova ricchezza e aumenta sempre di più. Secondo te:
E' un sintomo di vera innovazione.
Significa che bisogna ripensare il concetto di sviluppo.
Lo sviluppo economico non può fare a meno dello sfruttamento ambientale.
E' la prova che economia e ambiente possono andare di pari passo.
E' solo una speculazione temporanea.

Mostra i risultati (3473 voti)
Leggi i commenti (6)

Secondo i calcoli condotti dall'azienda, l'utilizzo dei materiali di scarto citati, uniti a zucchero di canna e steli di lino, può consentire di produrre fino a 250 milioni di tonnellate di fibre ogni anno tramite Agraloop. Si tratta di due volte e mezzo la domanda mondiale di fibre per la tessitura.

L'idea è che ogni agricoltore possa dotarsi di un sistema Agraloop e trasformare direttamente gli scarti in fibre sostenibili, ottenendo in tal modo anche un guadagno da ciò che altrimenti andrebbe buttato.

La tecnologia Agraloop - spiega ancora Nichelson - «è un sistema rigenerativo che usa la chimica delle piante e energia derivata dalle piante per potenziare le fibre, arricchendo allo stesso tempo le comunità locali e creando un nuovo sistema economico».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La centrale elettrica che brucia vestiti H&M
La lavatrice che fa il bucato in cinque minuti netti, senza elettricità
Il tessuto che genera elettricità col vento e col sole
Il giubbotto a energia solare che si autoriscalda
La tecnologia ha creato più posti di lavoro di quanti ne ha distrutti
La lavatrice a pedali
Drumpants 2.0 per tamburellare sui pantaloni
I vestiti che bloccano la ricezione dei telefonini
La maglietta che tiene sott'occhio battito cardiaco, calorie e stress
I vestiti indistruttibili antistupro

Commenti all'articolo (3)

Dopo l'abbuffata dei derivati del petrolio la riscoperta di canapa & Co. A quando quella dell'acqua calda? :roll:
7-7-2018 14:23

già avevamo in tempi passati i tessuti di fibra vegetale e tante altre cose, - le vele delle navi - le gomene delle navi - le corde - le famose divise delle Giacche Blu Nordiste USA - la stessa carta di Dichiarazione d'indipendenza degli Stati Uniti d'America - la carta moneta appunto fatta con carta speciale etc etc qual'era ed è... Leggi tutto
7-7-2018 12:53

Ottimo titolo clicbait :evil: Leggi tutto
6-7-2018 14:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo operatore principale di telefonia mobile?
Tim
Vodafone
Tre
Wind
Un operatore virtuale (Carrefour, PosteMobile, ecc.)
Utilizzo più Sim
Non ho il cellulare... ma non mi crede nessuno

Mostra i risultati (4383 voti)
Settembre 2018
Ex CEO di Google: tra dieci anni ci saranno due Internet
Il fallimento di Windows Store: un documento interno ne rivela la portata
Corruzione in Amazon: dipendenti pagati per cancellare le recensioni negative
Copyright, il sito di sottotitoli ITASA costretto a gettare la spugna
Windows 10 deciderà in autonomia quali file tenere e quali cancellare
L'Europarlamento approva la riforma del diritto d'autore, il web teme la censura
Falla 0-day in Windows, i cybercriminali hanno iniziato gli attacchi
Volete tenere Windows 7? Il prezzo continuerà a crescere
Tor Browser 8.0, più facile da usare e più abile nell'aggirare la censura
Salvati dallo smartwatch: il monitoraggio della salute ha già salvato la vita a due uomini
iPhone XS e Apple Watch Serie 4, le prime foto trapelate in rete
Falla 0-day in Windows, ecco la correzione. Ma non proviene da Microsoft
Agosto 2018
Falla 0-day in Windows 10 consente di ottenere il controllo sul Pc
Tagliato fuori da Galileo, il Regno Unito si costruirà un proprio GPS
Black Hat 2018, svelata vulnerabilità imbarazzante
Tutti gli Arretrati


web metrics