Olimpiadi internazionali di Informatica, l'Italia vince la medaglia di bronzo

Al via le Olimpiadi Italiane per gli studenti delle superiori.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-09-2018]

olimpiadi informatica

Prenderà il via il 13 settembre a Campobasso la fase finale (ossia quella nazionale) delle Olimpiadi Italiane di Informatica, appuntamento annuale che vede la partecipazione di studenti provenienti da tutta Italia.

Organizzate dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e da AICA - Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico - per il tramite del Comitato Olimpico, le Olimpiadi si svolgeranno presso l'Itst Marconi di Campobasso e coinvolgeranno un centinaio di studenti italiani della scuola secondaria di secondo grado, che si sfideranno in gare a base di programmazione e creatività.

Le Olimpiadi italiane arrivano dopo la conclusione delle Olimpiadi Internazionali di Informatica (IOI), svoltesi in Giappone, durante le quali la squadra italiana s'è dimostrata all'altezza.

I quattro membri - Luca Cavalleri, Andrea Ciprietti, Fabio Pruneri e Federico Stazi - hanno portato a casa infatti altrettante medaglie di bronzo, un risultato «che ci riempie di gioia e di orgoglio» come ha commentato Maria Assunta Palermo, Direttore Generale per gli Ordinamenti Scolastici del Miur.

«Quella informatica» - ha continuato - «è una competenza che è importante acquisire già dai primi anni di scuola per poter essere partecipi nella nostra società e per poter entrare da protagonisti nel mondo del lavoro. Ben vengano allora riconoscimenti come questo raggiunto in Giappone».

Sondaggio
Se Internet potesse migliorare la tua vita, che cosa vorresti?
Conoscere amici e comunicare
Risparmiare sugli acquisti
Innamorarti
Guadagnare tanti soldi
Imparare (lingue, culture, cucinare, suonare, ecc.)
Lavorare di meno
Altro

Mostra i risultati (3075 voti)
Leggi i commenti (9)

«Con quattro bronzi vinti, gli studenti selezionati a partecipare alle IOI si sono dimostrati tra i più brillanti giovani scienziati informatici al mondo, di cui siamo davvero orgogliosi» ha aggiunto Giuseppe Mastronardi, presidente di AICA.

«Ma le fatiche non sono finite: agli studenti che hanno conquistato il podio in Giappone e a tutti coloro che parteciperanno alle imminenti Olimpiadi Italiane di Informatica, facciamo i nostri migliori in bocca al lupo per il raggiungimento di eccellenti risultati!».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Al via le Olimpiadi robotiche, sfida tra programmatori in erba
Olimpiadi e Linux

Commenti all'articolo (1)

Con questa frase ritengo che la signora Maria Assunta Palermo non abbia le idee chiare... PerchÚ un conto Ŕ sapere utilizzare gli strumenti informatici, e allora ci sta che lo insegnino giÓ nei primi anni di studio, ma se si tratta di programmazione, l'oggetto delle olimpiadi informatiche, Ŕ tutta un'altra cosa. ╚ come pensare che... Leggi tutto
13-9-2018 07:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1247 voti)
Novembre 2018
Windows 10, ritorna l'October Update
Tim in piena tempesta: sfiduciato l'amministratore delegato Genish
Windows 10, aggiornamento problematico: non ricorda le associazioni dei file
Il bug di Windows 10 Pro che spinge gli utenti a passare alla versione Home
Il primo ibrido smartphone-tablet che si piega davvero
Microsoft abolisce il servizio Hotfix per Windows
Visita 9.000 siti a luci rosse dall'ufficio e infetta l'intera rete aziendale
Google si allea con iRobot per mappare le case degli utenti
Surriscaldamento globale entro 15 anni, per colpa dei Bitcoin
Ottobre 2018
IBM compra Red Hat Linux per 34 miliardi di dollari
La SIM che si connette direttamente a TOR
Adottando uno smart meter si può far calare la bolletta del 20 per cento
Ladri rubano una Tesla Model S armati soltanto di tablet e smartphone
Giovanissimi in fuga da Facebook
Il font che ti aiuta a ricordare quello che leggi
Tutti gli Arretrati


web metrics