Telnet e attacchi dai nuovi indirizzi IP

I dispositivi IoT sono il principale target degli hacker.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-12-2018]

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
I dispositivi IoT sono il principale target degli hacker

Nel mese marzo 2018 gli F5 Labs hanno registrato un forte aumento del traffico di attacco seguito poi da un calo del 94% del volume totale degli attacchi Telnet nel secondo trimestre dell'anno.

È un dato significativo, perché la frequenza degli attacchi Telnet diminuisce di solito quando il cyber crimine sposta la sua attenzione dalla scansione di ricognizione agli attacchi mirati per costruire e implementare le Thingbot.

È interessante notare che i primi 50 indirizzi IP di attacco registrati sono tutti nuovi. Questo rappresenta un grande cambiamento rispetto alle edizioni precedenti del report in cui apparivano costantemente gli stessi indirizzi IP.

Secondo i ricercatori questo significa la comparsa di una nuova serie di minacce o il passaggio di quelle attuali a nuovi sistemi. Altri nuovi sviluppi includono l'introduzione di indirizzi IP di attacco provenienti da Paesi come Iran e Iraq.

La maggior parte degli attacchi ha ancora origine nelle reti di provider di servizi Internet e di telecomunicazioni che offrono servizi Internet domestici a piccole imprese e grandi aziende. Il trend è rimasto il medesimo negli ultimi 18 mesi e si prevede continui in questa direzione.

Sondaggio
Il file di cui hai bisogno si trova su di un sito di file-sharing. Quando clicchi per scaricarlo, hai l'opzione di effettuare il download a velocità normale o di provare gratis il download ad alta velocità. Quale opzione scegli?
Utilizzo l'opzione velocità normale
Perché aspettare? Vado per l'opzione ad alta velocità
Scarico il file da un'altra fonte
Non uso questo genere di siti Internet

Mostra i risultati (1553 voti)
Leggi i commenti (4)

Gli aggressori in genere noleggiano sistemi nei centri di hosting per avviare la costruzione di una botnet e i loro sforzi vengono poi declinati sui dispositivi IoT nelle reti di TLC.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Non ci siamo liberati di Mirai

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)


{itto ogami}
Wow attacchi telnet!!! che figata!!! e gli attacchi ftp quando li facciamo? Sarebbe bello un attacco ssh ma non ne parla mai nessuno...
28-12-2018 21:40

@Cesco67 Stesso dubbio mio...
22-12-2018 14:42

Da quando i router sono dispositivi IoT? Leggi tutto
22-12-2018 11:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (906 voti)
Marzo 2019
I 15 marchi italiani più noti al mondo
Otto consigli sul backup per non perdere il lavoro di una vita
PrimeOS riporta in vita i vecchi PC con un sistema basato su Android
WhatsApp in crisi, Telegram guadagna milioni di nuovi utenti
I portatili HP rischiano di prendere fuoco per colpa della batteria
La rete e il mercato dei guardoni
Effetto Iliad: Vodafone dichiara 1.130 esuberi
Google: C'è una falla in Windows 7, passate a Windows 10
Intelligenza artificiale genera volti, appartamenti, manga. E gattini
Falla in Word permette di aggirare i sistemi di sicurezza
Facebook: tutti possono trovarvi dal numero di telefono, anche nascosto
USB 4, velocità sino a 40 Gbit/s e tutti i benefici di Thunderbolt
Da Western Digital la microSD da 1 Tbyte più veloce del mondo
Febbraio 2019
A proposito di quell'intelligenza artificiale di OpenAI troppo pericolosa da pubblicare
Swatch contro Samsung: Ha copiato i nostri orologi
Tutti gli Arretrati


web metrics