Cassandra Crossing/ Extended Play

Riflessioni sulla Rete di oggi, tra Baricco e Spielberg.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-03-2019]

Ready Player One

Cassandra, con un annetto di ritardo, ha fruito in rapida successione del film di Spielberg Ready Player One e del libro di Baricco The Game, ed è rimasta colpita da due opere così diverse, ma che condividono la centralità dei videogame nella narrazione.

Il film è passato abbastanza ignorato dal pubblico, in parte giustamente; si tratta del solito film molto ben fatto ma plasticoso (tipo Marvel o Disney), che fa della correttezza politica e dell'adeguatezza ai temi di moda la sua unica fonte di ispirazione.

Ritroviamo la solita avventura di un gruppo di giovani adolescenti che vivono nel solito futuro, dove la realtà aumentata e virtuale li aiuta a sopportare una vita miserabile in uno scenario di periferia urbana iper-degradata.

L'immancabile riscatto finale avviene ovviamente nel virtuale, grazie a un esercito di personaggi dei videogame più famosi, mentre il più ordinario arresto del cattivissimo avviene nel mondo reale.

Nessuna analisi dei perché e dei percome, massima superficialità ed ennesima occasione mancata dal genio che ha creato I predatori dell'Arca Perduta. Consigliato, se vi piacciono i videogame e avete due ore in cui non sapete proprio cosa altro fare.

Il libro è il remake aggiornato de I Barbari: saggio sulla mutazione, pubblicato nel lontanissimo 2006, quindi poco dopo la nascita di Cassandra. E' certamente un'opera di indubbio spessore, molto più riuscita e "conclusa" della precedente.

L'autore, il cui ego trasuda da ogni singola pagina e anche dalla rilegatura, espone con un approccio top-down molto strutturato le sue idee ed elucubrazioni sulla Rete e sul mondo. Non dice mai esplicitamente che il libro sia una descrizione della Rete di oggi, ma lo lascia intendere quasi a ogni passo.

Tra le cose positive; si tratta sempre di idee intelligenti e stimolanti, che valgono senz'altro la pena di essere ascoltate. Tra le cose negative; si tratta ancora delle opinioni di una persona che non ha mai vissuto la Rete sotto la superficie, ma tenta, talvolta senza successo, di spiegarne alcuni meccanismi e di raccontare pillole di storia della Silicon Valley anni '70 e '80 senza essersi mai sporcato le mani con l'olio dell'informatica.

L'idea guida è che lo stato attuale della rete sia la realizzazione di una filosofia e di un progetto concepito laggiù da ingegneri, maschi e bianchi (vero) tutti fricchettoni e alternativi, che desideravano un mondo come quello di oggi.

Il metodo utilizzato nel libro è l'elaborazione di una mappa del territorio che ne permetta la comprensione, fornendo un quadro generale senza offuscarlo con i dettagli. Punto di vista e metodo interessanti ma, secondo Cassandra, assolutamente errati.

Sondaggio
Una ricerca dell'Università di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
È corretto. Farò meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1192 voti)
Leggi i commenti (33)

Il mondo di oggi è il frutto di una serie di tecnologie rivoluzionarie, assolutamente non meditate e disegnate da un punto di vista filosofico e strategico che, senza nessun progetto o fine e in maniera quasi casuale, hanno trasformato il futuro di allora nel nostro presente. Sia nel bene che nel male, ma senza nessuna strategia.

Il fatto di elaborare una mappa per trovare un senso, nascondendo i particolari per rivelare il quadro generale, produce, a parere di Cassandra, quello che l'autore pensava, magari non in maniera completamente cosciente, sin dall'inizio. Una profezia autoavverantesi insomma.

Ma perché affiancare in questo articolo due opere in cui i videogame sono la struttura del mondo, fino al punto di imitarne il titolo? E' vero, come sostiene Baricco, che il mondo di oggi sia in buona sostanza, l'evoluzione filosofica e pilotata di Space Invaders?

La risposta di Cassandra richiederebbe un altro libro, che probabilmente nessuno pubblicherebbe e sarebbe senz'altro troppo noioso, sia da scrivere che da leggere. L'idea guida del libro di Cassandra sarebbe che il videogame era ed è una sovrastruttura, una interfaccia utente della Rete.

Confondere l'interfaccia con lo scopo del programma è un madornale errore, ma bisogna essersi sporcate le mani e le braccia nell'informatica per molti anni per arrivare, a pelle, a questa semplice verità.

Economia e risorse umane e naturali sono sempre lì a plasmare anche la Rete; c'è un disperato bisogno di una geopolitica dell'informazione, una infopolitica i cui esperti, ahimè, ancora non sembrano essere tra noi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{gioser}
E' congruo con il tema un commento da "utente non registrato" in cui mi dico felice per aver ritrovato sulla mia strada digitale le analisi sempre interessanti e stimolanti (sarò "costretto" ad acquistare Baricco per aver già letto i Barbari) di Cassandra ? Immagino a cosa si riferisca Calamari,... Leggi tutto
4-3-2019 10:54

{tobor}
Gli esperti non ci sono, ma in compenso ci sono blogger che pilotano le opinioni dei bambocci e dei creduli. Blogger a loro volta pilotati da politici, aziende, massoni in tutte le salse, apparati religiosi, governi più o meno canaglia e quant'altro.
2-3-2019 09:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo che ti spinge maggiormente (oppure no) ad acquistare online?
La facilità di acquisto
La presenza di maggiori sconti e promozioni
La possibilità di evitare i centri commerciali
Una più ampia visibilità delle promozioni in corso
La possibilità di valutare tutte le opzioni
Poter acquistare anche all'ultimo momento

Mostra i risultati (2106 voti)
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Pirateria, la soluzione è sospendere Telegram
Tutti gli Arretrati


web metrics