Intelligenza artificiale, arrivano i conduttori di TG virtuali



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-03-2019]

Debutterà questo mese in Cina la prima conduttrice di telegiornale interamente sintetica. Si chiama Xin Xiaomeng e "lavora" per l'agenzia di stato cinese per l'informazione.


Xin Xiaomeng si affianca ai "colleghi" maschili, già in uso da alcuni mesi, che hanno già presentato oltre 3400 servizi per un totale di 10.000 minuti di televisione. Si stanno già evolvendo: inizialmente potevano presentare solo stando seduti alla scrivania, mentre ora stanno in piedi e gesticolano in modo abbastanza naturale da ingannare un occhio distratto.

L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te, gli autovelox e i sistemi automatici di rilevamento...
Contribuiscono a rendere più sicure le strade.
Sono dei mangiasoldi utilizzati senza ritegno dalle amministrazioni locali.
Vanno evitati e contrastati con tutte le tecnologie a disposizione.

Mostra i risultati (7773 voti)
Leggi i commenti (25)

Per ora è ancora possibile distinguere la versione in carne e ossa da quella virtuale osservando attentamente alcuni dettagli e facendo il confronto diretto. Ma se ci abituiamo a questi simulacri, come ci siamo già abituati ai volti e ai corpi assolutamente artificiali presentati dalle foto di moda e dagli account Instagram delle celebrità, rischiamo di perdere la capacità di fare questa distinzione.

Un conduttore di TG virtuale è il sogno di tante redazioni: non arriva mai tardi, non si impapera, non ha bisogno di essere vestito e truccato o di avere uno studio televisivo con relativi operatori, non può avere una vita privata imbarazzante, non chiede aumenti di stipendio e non ha pretese sindacali. Per un governo totalitario, inoltre, è uno strumento perfetto che elimina ogni rischio che un giornalista abbia una crisi di coscienza e dica in diretta la verità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (4)

Max Headroom alla fine è arrivato davvero tra noi! [img:2e39e5633c]https://i1.wp.com/www.sergiocuradi.com/wp-content/uploads/2011/02/matt-frewer-Max-Headroom-ride.jpg[/img:2e39e5633c]
30-4-2019 11:26

Anche in Cina ... mala tempora currunt sed peiora parantur :cry: La maggior parte delle persone vive di emozioni e anche i cinesi conduttori di TG erano persone. L'emozione può fare brutti scherzi e magari non farti leggere proprio in maniera irreprensibile la "verità" e qualcuno potrebbe notare il tuo "disagio"... Leggi tutto
9-3-2019 00:17

Strano che lo sviluppo di questa applicazione dell'AI sia così rapida, precisa e attenta in Cina... :wink:
8-3-2019 18:34

Non erano, spesso, già abbastanza virtuali - a livello di rilevanza - le notizie date da conduttori umani? :?:
4-3-2019 13:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2597 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 giugno


web metrics