Facebook, le password di centinaia di milioni di utenti salvate in chiaro: cambiatele



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-03-2019]

fb password

C'è quasi di che essere dispiaciuti per Facebook: non appena cerca di dimostrare di avere a cuore la privacy dei propri utenti capita qualcosa di imbarazzante.

L'ultimo avvenimento in questo senso è stato rivelato da Brian Krebs, esperto di sicurezza informatica: le password di centinaia di milioni di utenti erano conservate in formato pienamente leggibile e accessibili da migliaia di dipendenti di Facebook.

Per la precisione, sono tra i 200 e i 600 milioni gli utenti interessati, e oltre 20.000 i dipendenti della piattaforma che potevano leggere le password (alcune delle quali risalgono al 2012) senza alcuna fatica.

La causa di questo fenomeno sarebbe da ricercarsi in una serie di applicazioni, scritte dai dipendenti di Facebook, che conservavano le password senza alcuna protezione all'interno dei server aziendali. Queste password venivano poi utilizzate internamente - da circa 2.000 sviluppatori, secondo Krebs - come oggetto di test e ricerche.

Non appena la notizia s'è diffusa, Facebook ha reagito con un post sul blog ufficiale, con il quale ha cercato di tranquillizzare gli animi.

Sondaggio
Stai creando un nuovo account su un sito. Come sarą la tua password?
Ho una sola password per tutti i miei account
Ho varie password che uso a rotazione quando devo creare un nuovo account
Ho un template per le password che modifico per ogni account
Creo una nuova password, assicurandomi che sia robusta

Mostra i risultati (1701 voti)
Leggi i commenti (12)

Non sembra aver fatto un buon lavoro, però, quantomeno nel tentare di salvare la faccia: con il primo paragrafo il social network ammette di essere a conoscenza dell'intera vicenda sin da gennaio, anche se fino a ieri non aveva aperto bocca. Ciò lascia sospettare che, se Krebs non avesse parlato nessuno ancora ne saprebbe nulla.

Facebook sostiene poi che le password non erano «visibili a nessuno al di fuori di Facebook» e che non ci sono prove di un eventuale abuso di esse. Inoltre, gli utenti interessati dal fenomeno saranno ora avvisati tramite email e invitati a cambiare password.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Facebook ha tenuto centinaia di milioni di password in chiaro. Per anni

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Non č che in realtą non gli importa sega dei dati degli utenti e della loro sicurezza? @Gladiator Grazie per la citazione che mi era sfuggita. :D :thanks: Leggi tutto
1-4-2019 21:24

Francamente non sono minimamente dispiaciuto per fessbuck e nemmeno per quelle centinaia di milioni di idioti che continuano stupidamente e bellamente ad affidargli tutta la propria vita... :umpf: Leggi tutto
31-3-2019 10:51

Hanno fatto una riunione. Il tempo č denaro quindi anziché salvarle in un file diverso, un copia e incolla di tutte le password e il successivo salvataggio del file richiede memoria, cicli di cpu ergo un maggior consumo di elettricitą... Si limiteranno a rinominare lo stesso file. Da password lo rinominerranno passwords :rolling: Leggi tutto
25-3-2019 21:58

Mi sembra di aver letto, altrove, che le password dopo Gennaio sono state criptate. Quindi chi ha cambiato la password dopo quel mese dovrebbe essere sicuro? Certo con Facebook puoi essere sicuro solo di una cosa: che si fanno i fatti tuoi, per il resto non danno altre garanzie...
24-3-2019 14:48

Dei geni!! :malol: :malol: :malol: Leggi tutto
24-3-2019 13:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Considerando costi, tempi di realizzazione e possibili conseguenze, su quale fonte di energia alternativa ai combustibili fossili bisognerebbe maggiormente puntare?
Solare
Eolica
Geotermica
Biomasse
Idrogeno
Nucleare
Idroelettrica

Mostra i risultati (6768 voti)
Ottobre 2023
Microsoft, scure sugli aggiornamenti gratuiti a Windows 11
Settembre 2023
Microsoft, minireattori nucleari per alimentare i datacenter della IA
NFT senza valore, la bolla è scoppiata
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 ottobre


web metrics