La Calcolatrice di Windows impara a tracciare i grafici

È il primo frutto della nuova politica open source.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-03-2019]

calcolatrice windows open source grafici

L'"apertura" della Calcolatrice di Windows, trasformata in software open source, sta dando i suoi frutti: diverse idee per migliorare il programma sono già state proposte e una in particolare è stata scelta per l'implementazione. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Fai uso del pagamento contactless?
Sì, lo trovo molto comodo.
Lascio scegliere all'esercente.
Non so cosa sia.
No, le mie carte non sono abilitate.
No, non mi fido

Mostra i risultati (1911 voti)
Leggi i commenti (20)

Proposta da Dave Grochocki, si tratta della capacità di tracciare i grafici delle equazioni, un'opzione che potrebbe risultare utile per chi compie studi matematici.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La calcolatrice di Windows adesso gira su Android, iOS e sul web
La calcolatrice di Windows ora è open source

Commenti all'articolo (5)

@Gladiator Credo si possa dire che io sia una persona onesta ed imparziale e questa ne è una dimostrazione. Quello che preoccuma me è che la Linux Foundation sia tutto fuorché quello che vuol far credere di essere essendo praticamente un cartello di aziende promotrici di software proprietario e brevetti software tra cui la stessa... Leggi tutto
31-3-2019 22:43

@etabeta Detto da te quasi mi preoccupa... :wink:
31-3-2019 18:43

@Gladiator Ottimo suggerimento anche se la licenza Microsoft in questo caso :cry: è migliore. Codice sorgente anziché un eseguibile, pur freeware che, anche se dai requisiti hardware parrebbe escludibile, potrebbe contenere crypto miners e non lo impareresti mai, carico CPU e uso di memoria a parte.
31-3-2019 17:53

Credo esistano già valide alternative veramente freeware come questa.
31-3-2019 14:20

Sarebbe meglio che i programmatori impiegassero più utilmente il loro tempo per progetti veramente open ergo senza Microsoft, RedHat/IBM, Suse/Novell, Mandriva, Canonical dietro. E che si uniformassero un po' nell'uso delle librerie senza usate la beta dell'ultima libreria che ancora deve uscire. IMHO
25-3-2019 21:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (398 voti)
Aprile 2020
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Tutti gli Arretrati


web metrics