La Calcolatrice di Windows impara a tracciare i grafici

È il primo frutto della nuova politica open source.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-03-2019]

calcolatrice windows open source grafici

L'"apertura" della Calcolatrice di Windows, trasformata in software open source, sta dando i suoi frutti: diverse idee per migliorare il programma sono già state proposte e una in particolare è stata scelta per l'implementazione. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Fai uso del pagamento contactless?
Sì, lo trovo molto comodo.
Lascio scegliere all'esercente.
Non so cosa sia.
No, le mie carte non sono abilitate.
No, non mi fido

Mostra i risultati (1955 voti)
Leggi i commenti (21)

Proposta da Dave Grochocki, si tratta della capacità di tracciare i grafici delle equazioni, un'opzione che potrebbe risultare utile per chi compie studi matematici.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La calcolatrice di Windows adesso gira su Android, iOS e sul web
La calcolatrice di Windows ora è open source

Commenti all'articolo (5)

@Gladiator Credo si possa dire che io sia una persona onesta ed imparziale e questa ne è una dimostrazione. Quello che preoccuma me è che la Linux Foundation sia tutto fuorché quello che vuol far credere di essere essendo praticamente un cartello di aziende promotrici di software proprietario e brevetti software tra cui la stessa... Leggi tutto
31-3-2019 22:43

@etabeta Detto da te quasi mi preoccupa... :wink:
31-3-2019 18:43

@Gladiator Ottimo suggerimento anche se la licenza Microsoft in questo caso :cry: è migliore. Codice sorgente anziché un eseguibile, pur freeware che, anche se dai requisiti hardware parrebbe escludibile, potrebbe contenere crypto miners e non lo impareresti mai, carico CPU e uso di memoria a parte.
31-3-2019 17:53

Credo esistano già valide alternative veramente freeware come questa.
31-3-2019 14:20

Sarebbe meglio che i programmatori impiegassero più utilmente il loro tempo per progetti veramente open ergo senza Microsoft, RedHat/IBM, Suse/Novell, Mandriva, Canonical dietro. E che si uniformassero un po' nell'uso delle librerie senza usate la beta dell'ultima libreria che ancora deve uscire. IMHO
25-3-2019 21:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6390 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics