GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse

Ma la scelta non è dovuta solo alla volontà di essere ''politicamente corretti''.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-08-2019]

gimp fork glimpse

Se ci si interessa di software open source e fotoritocco, probabilmente il primo nome che viene in mente in questo settore è quello di GIMP, programma che esiste da oltre vent'anni e che per l'anno prossimo dovrebbe arrivare alla versione 3.0.

GIMP è un acronimo: sta per GNU Image Manipulation Program. Se non si conosce l'inglese, o se ne ha una conoscenza cursoria, la cosa finisce qui. Tuttavia, gimp è anche una parola che può essere usata usata come insulto: spesso in italiano viene tradotta con zoppo o storpio.

Questo doppio significato irrita da diverso tempo alcuni degli sviluppatori. Questi, dopo aver chiesto a gran voce un cambio di nome e non avendolo ottenuto, hanno deciso di andarsene sbattendo la porta: hanno così creato un proprio fork di GIMP, chiamandolo Glimpse.

Stando a quanto i fuoriusciti stessi scrivono, per 13 anni essi hanno chiesto che la questione che sta loro tanto a cuore venisse affrontata, e quando l'hanno sottoposta ufficialmente come feature request si sono visti opporre un netto rifiuto, probabilmente anche perché tutti gli altri sviluppatori non sono minimamente infastiditi dal problema.

I ribelli di GIMP non vogliono comunque che si creda che la loro decisione di fondare un nuovo progetto sia dettata da correttezza politica. «Oltre al dolore causato dalle comunità emarginate» - spiegano - «molti di noi possono raccontare diverse storie in cui hanno difeso il software libero ma la proposta di usare il GNU Image Manipulation Program non è stata presa sul serio dai nostri capi o colleghi in ambiente professionale».

In questo c'è sicuramente del vero: per molti GIMP è una sorta di fratello povero - molto povero - di Photoshop ma anche di qualsiasi altro programma di fotoritocco "blasonato", e così viene scartato anche quando sarebbe più che adeguato alle esigenze. Glimpse, quindi, vorrà mostrarsi come un prodotto più professionale del software da cui è nato.

Sondaggio
Qual è la cosa peggiore per un programmatore?
La modifica delle specifiche
I clienti
Debuggare
Scrivere documentazione
Il codice scritto da altri
La fase di test

Mostra i risultati (3668 voti)
Leggi i commenti (10)

Per ora , in ogni caso, Glimpse è identico a GIMP 2.10.12 e non potrebbe essere altrimenti, dato che il fork è appena avvenuto. Il primo rilascio ufficiale vedrà cambi solo estetici (come ovviamente il nome, che però non è da considerarsi definitivo e potrebbe variare ancora nel prossimo futuro), ma presto la sua evoluzione dovrebbe imboccare nuove strade.

L'intenzione degli sviluppatori è di rilasciare una versione 1.0 nel corso del 2020 o al massimo nel 2021, facendo di essa un porting del codice verso le librerie GTK 3, e di lavorare su un'interfaccia completamente nuova. Stanno anche prendendo in considerazione di cambiare il linguaggio di programmazione in cui il software è scritto, adottando magari D o Rust.

Il rilascio della versione 0.1 di Glimpse è atteso per settembre.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
The Gimp si aggiorna (dopo sei anni!): interfaccia rinnovata e molti nuovi strumenti
The Gimp si avvicina a Photoshop con la versione 2.6
Il nuovo GIMP a braccetto con OpenOffice

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Purtroppo :( Poco senso dell'umorismo e molto egocentrismo, quello che ha fatto grande il free software si è trasformato nel suo tallone d'Achille. La libertà è stata fraintesa ed ha portato all'anarchia e le big corps stanno avendo gioco facile (vedi systemd) ad appropriarsi di ciò che è di tutti e farlo passare come loro agli... Leggi tutto
11-9-2019 19:27

A parte che zoppo e storpio non sono insulti, ma definizioni di una condizione fisica, noto con un certo dispiacere che stanno aumentando gli sviluppatori senza un minimo di senso dell'umorismo :? Un sano nome nerd ha contraddistinto alcuni tra i migliori progetti software in passato. Questa suite di preziose librerie ad esempio l'ho... Leggi tutto
10-9-2019 04:35

Temo tu abbia ragione al 99%. :cappello: Manca solo la vera motivazione del fork ed eri nel giusto al 100%. Vogliono tentare di fare soldi ma purtroppo per loro arrivano 2 e mi pare che neanche chi è arrivato 1 (Gimpshop) abbia avuto molto successo. :D Leggi tutto
2-9-2019 20:09

{ice}
GIMP (il il suo fork) per rimanere al passo coi tempi dovranno necessariamente dotarsi di un modulo AI per poter gestire in automatico alcune (e poi molte) operazioni. una caso emblematico è la funzione AI sviluppata da Goolge per riconosce i volti e cancellare la deformazione prospettica dei volti, lasciando però immutata il resto... Leggi tutto
31-8-2019 18:37

{utente anonimo}
Salve!!Ho letto la recensione di quello che dicono di GIMP.Volevo informare che GIMP lo uso per lavoro di grafica design, ho utilizzato anche photoshop cc e posso confermare che GIMP non ha niente da invidiare i programmi a pagamento e io lo conosco come GIMP e non mi pare che sia proprio unn'insulto. Tutti lo conoscono come GIMP e... Leggi tutto
30-8-2019 23:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1435 voti)
Gennaio 2020
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Tutti gli Arretrati


web metrics