Autore di ransomware pentito rilascia le chiavi per decifrare i file

A volte anche gli hacker hanno una coscienza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-10-2019]

hacker pentito ransomware

I ransomware sono tra i tipi più infami di malware: con la crittografia rendono inaccessibili i file dei dispositivi che infettano e per restituirli decifrati pretendono un riscatto.

Molta gente, per paura di perdere per sempre i propri dati (a volte insostituibili anche perché magari non ne esistono altre copie) paga senza battere ciglio, sperando che il criminale che li ha colpiti sia di parola e fornisca lo strumento per la decifrazione senza vessarli ulteriormente.

HildaCrypt è uno di questi ransomware, in circolazione da qualche tempo, ma può vantare una piccola differenza rispetto ai suoi fratelli: è stato concepito «a scopo di studio».-

Il suo sviluppatore l'ha messo a punto come sfida verso sé stesso e per mettere alla prova la propria preparazione più che per fare danni, ma non ha previsto le conseguenze della propria opera: i file binari della sua creazione sono stati utilizzati per dare vita ad altri ransomware, il cui scopo invece è estorcere denaro.

Così, dopo che una nuova minaccia che sfrutta HildaCrypt è apparsa all'orizzonte (inizialmente identificata per errore come variante del ransomare Stop), ha deciso di farsi avanti: ha reso pubbliche le chiavi crittografiche private che HildaCrypt - e i suoi derivati - usano per cifrare i dati, e che si possono naturalmente adoperare anche per eseguire l'operazione inversa.

Grazie a queste chiavi gli esperti di sicurezza hanno potuto realizzare un programma capace di decifrare i file di chi è stato colpito dai derivati di HildaCrypt senza che nessuno debba sottostare al ricatto di un hacker.

Intervistato da Bleeping Computer, poi, il creatore di ransomware pentito - che comprensibilmente vuole rimanere anonimo - ha affermato di voler smettere di sviluppare malware; si concentrerà invece sullo studio della sicurezza scrivendo software del tutto lecito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

In tanti film, comics e libri c'è il cattivo di turno che si redime e diventa l'eroe buono questo ha sfruttato il cliché per qualche suo scopo e, forse, non rimarrà anonimo poi tanto a lungo ancora...
11-10-2019 18:53

{beniamino}
Bravissimo
9-10-2019 12:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A partire da quale età i bambini dovrebbero avere uno smartphone personale?
Nessuna
3 anni o meno
4-5 anni
6-7 anni
8-9 anni
10-11 anni
12-14 anni
15-17 anni

Mostra i risultati (1897 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 novembre


web metrics