Il giorno della morte di Windows 7

Per gli irriducibili non resta che abbracciare Windows 10. O passare a Linux.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-01-2020]

Windows 7 morte

Windows 7 è ufficialmente defunto. La morte dell'ormai anziano sistema operativo non dovrebbe sorprendere nessuno, dato che è stata annunciata con largo anticipo da Microsoft e quindi, in teoria, nessun utente è stato colto impreparato.

Nel mondo ideale sognato a Redmond, naturalmente, a questo punto tutti sono già passati a Windows 10, abbandonando una nostalgia senza senso per un sistema che ormai ha oltre 10 anni di vita.

È pur vero che Windows 7, quando venne rilasciato nel 2009, fu un grande successo anche perché riuscì a far dimenticare i passi falsi compiuti con Windows Vista (sulle cui fondamenta, peraltro, è stato costruito) offrendo un ambiente tutto sommato stabile, meno pesante per l'hardware rispetto al predecessore e anche meno fastidioso, avendo diradato il numero delle richieste di autorizzazione da parte dello UAC (User Account Control).

L'attuale panorama informatico vede tuttora una piccola ma interessante presenza di PC con Windows 7, per lo più detenuti da quanti non hanno alcun interesse a passare a Windows 10, temendone i malfunzionamenti, soprattutto quelli legati agli aggiornamenti periodici.

Per costoro si apre però uno scenario "a tempo": la fine del supporto non comporta la cessazione immediata delle funzionalità di Windows 7, che continua a operare oggi esattamente come ha fatto fino a ora.

Invece, da questo momento in avanti non verranno più rilasciate correzioni per le eventuali falle scoperte in Windows 7. Prima o poi, quindi, qualcuno vi scoverà un bug che non sarà mai sistemato, e quanti ancora si affidano al vecchio sistema operativo saranno alla mercé dei pirati informatici: ecco perché lo scenario attuale è a tempo.

Chi non ama Windows 10 ma si rende conto dei pericoli che corre non ha molte alternative: se proprio desidera restare con Windows 7 può testare il programmino che abbiamo segnalato lo scorso mese, che dovrebbe essere in grado di garantire la ricezione degli aggiornamenti pubblicati per quanti hanno deciso di sottoscrivere il supporto triennale esteso a pagamento.

Bisogna comunque precisare che questa strada è tutt'altro che sicura: la funzionalità indicata può cessare in qualsiasi momento e la sua legalità è molto dubbia, dato che aggira le limitazioni imposte da Microsoft.

In alternativa, la morte di Windows 7 può essere l'occasione di dare una chance a Linux: oggigiorno le distribuzioni a disposizione si installano facilmente anche a fianco di Windows, se qualcuno così desidera, e offrono tutto ciò che serve alla maggior parte degli utenti.

I browser per Internet certo non mancano, e per quanto riguarda il lavoro da ufficio soluzioni come LibreOffice possono tranquillamente soddisfare le necessità degli utenti domestici (e non solo), garantendo pure una certa compatibilità (magari non perfetta, ma generalmente adeguata) con i formati di Microsoft Office.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Come sarebbe Windows 10 se fosse stata Apple a crearlo?
Windows 7: disabilitare la notifica a tutto schermo per la fine del supporto
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Microsoft: Windows 10 è il migliore Windows di sempre

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

Dipende se trovi tecnici con le ... :D Quasi niente è impossibile. In GNU/Linux puoi usare i driver proprietari rilasciati per Windows con ndiswrapper, far girare eseguibili windows a 32bit su macchine con SO a 64 bit semplicemente installando wine32 e che la gente pagare tecnici per un sistema operativo che "è gratis" ... Leggi tutto
19-1-2020 21:17

Mica solo nei bancomat! A meno che i bancomat non navighino in internet e visitino il sito del W3C :malol: :malol: :malol: Leggi tutto
19-1-2020 09:40

E' evidente che ti conviene tenere 7 installato fino a che ne avrai bisogno - il punto qui è che sarai sempre più esposta a problemi di sicurezza se lo colleghi alla rete. Ma se lo tieni scollegato non avrai nessun problema. Te lo dice uno che ha usato (anche) Windows 98 fino all'anno scorso :roll: Leggi tutto
16-1-2020 14:16

Allora conviene virtualizzarlo su un Vero GNU/Linux così non devi neanche cambiare PC perché Windows 10 dice che PC con meno di 8GB di ram neanche se li fuma. Usi una distro che funziona tranquillamente con 2GB di ram, ci sono basta non seguire il gregge, e se hai 4GB ti virtualizzi pure W7 il risparmio sale a 2000€ non i soli 1500€... Leggi tutto
16-1-2020 13:50

A parte che non amo le rolling, preferisco la stabilità, ma hai provato con wine? Io su GNU/Linux a 64bit ci faccio girare wine 32bit perché di Governor of Poker ho l'eseguibile a 32 bit e funziona benissimo. Leggi tutto
16-1-2020 13:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La NSA non spiava solo i cittadini USA ma anche i governi di Francia, Germania e Italia. Qual è la tua reazione di fronte a questa notizia? (se vuoi dare risposte multiple o commentare ulteriormente, usa il forum)
Sono profondamente indignato: come si sono permessi?
Sono stupito che gli USA siano arrivati a questo punto.
In fondo lo fanno per prevenire gli attentati; quindi li giustifico, almeno parzialmente.
Non mi sorprende. E' da un po' che l'Europa non conta più un tubo.
Accidenti! Avranno ascoltato anche le telefonate con la mia fidanzata/o.
I nostri politici non hanno nulla di più importante di cui preoccuparsi?
Lo so perfino io che i telefoni sono spiati, figuriamoci i terroristi.
Avevano ragione quelli di Zeus News, quando già nel 2001 scrivevano di Echelon.

Mostra i risultati (2850 voti)
Gennaio 2020
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Tutti gli Arretrati


web metrics