Epidemia di ransomware nei film pirata

Le limitazioni alla libertà favoriscono la pirateria: i creatori di malware ne approfittano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-05-2020]

torrent ransomware pirateria

Costrette in casa dalle misure anti-pandemia, le persone in pressoché tutto il mondo si arrangiano come possono per passare il tempo.

Uno di questi modi è la pirateria cinematografica, che mai veramente è passata di moda - nonostante la pletora di servizi legali a disposizione per vedere contenuti in streaming - ma in questo periodo sta godendo di una rinnovata popolarità.

Il guaio è che anche i creatori di malware sono al corrente di questa situazione. E così hanno iniziato ad apporre qualche piccola - ma nient'affatto innocua - aggiunta ai file che si possono rintracciare sui vari tracker BitTorrent, con particolare attenzione ai film più popolari.

Poniamo quindi che, annoiato dal fatto che non può mettere piede fuori, un utente con l'inclinazione alla pirateria decida di scaricare John Wick 3 - Parabellum o Contagion.

Sul proprio tracker di riferimento trova un archivio zip che contiene il film e promette anche l'alta definizione. Lo scarica, lo apre e iniziano i guai.

All'interno del file c'è infatti uno script realizzato in VBScript che viene eseguito automaticamente; esso scarica quindi ulteriori componenti e installa un malware sul PC. Per lo più, si tratta di ransomware, e quello che attualmente va per la maggiore è noto come GrandCrab.

L'allarme per questo tipo di contagio virale è stato dato dai ricercatori del gruppo Security Intelligence di Microsoft, azienda particolarmente interessata a questa tecnica per la diffusione di malware in quanto colpisce i sistemi Windows.

I due film che abbiamo citato sono, stando a quanto dichiarano gli esperti, i più scaricati tra quelli utilizzati per diffondere GrandCrab, ma non sono certo gli unici. L'attacco si specializza infatti a seconda delle nazioni in cui viene portato, andando a colpire i film più popolari nei diversi Paesi.

Al di là delle questioni legali che riguardano la pirateria cinematografica, gli utenti dovranno quindi ricordarsi di stare molto attenti a ciò che scaricano: la prospettiva di passare un paio d'ore d'evasione rischia di trasformarsi in un incubo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Quando un attacco informatico causa scottature: cryptojacking

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 19)

Considera che ti vengono comunque proposte una serie di opzioni basate sull'estensione del file che stai tentando di aprire e, se questa è truffaldina e ti fidi, rischi come a farci doppio click sopra. Se invece analizzi bene le opzioni e la cosa non ti torna rispetto a ciò che ti aspetti allora è opportuno che ti comporti come suggerito... Leggi tutto
31-5-2020 15:10

Io ho preso l'abitudine di aprire i files con l'opzione "Apri con" col tasto destro del mouse....
24-5-2020 21:14

Intanto inizia a togliere la spunta a "Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti". (Pannello di controllo- Opzioni Esplora file- Visualizzazione ) Se il programma o file che stai scaricando ha 2 estensioni, comincia a prendere in considerazione che potrebbe essere un malware. Se poi scarichi un file di cui sei... Leggi tutto
23-5-2020 20:56

{utente anonimo}
Quindi, al fine di avere una spiegazione semplice per coloro che sono meno "digesti" di informatica (o più semplicemente col cervello fritto e impanato dalla noia mortale della quarantena), quali passi deve fare l'utente per evitare di ritrovarsi il pc infettato dopo lo scaricamento di tale file? Oltre a "Non... Leggi tutto
23-5-2020 17:50

Soprattutto la seconda che per l'utente medio è più difficile da capire, come implicazioni negative, e da modificare. Leggi tutto
17-5-2020 14:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
È la solitudine che spinge le persone a usare "più tecnologia".
È l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1363 voti)
Luglio 2020
Il 6G di Samsung, tra ologrammi e realtà virtuale in 16K
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
Tutti gli Arretrati


web metrics