Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?

Dopo l'aggiornamento di maggio sembra scomparsa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2020]

windows 10 rimandare aggiornamenti

Trovarsi nei guai per colpa di un aggiornamento di Windows è già seccante per chi usa il computer soltanto per scopi - per così dire - domestici, ma per chi usa il Pc per lavoro un malfunzionamento può avere conseguenze anche molto serie.

Conscia di questa situazione, e consapevole dei possibili problemi che un aggiornamento può causare, sin da Windows 10 versione 1703 Microsoft concesse agli utenti di Windows Update for Business (la versione di Windows Update per Windows 10 Pro, Enterprise, Pro for Workstatione e Education) la possibilità di posticipare gli update semestrali per un periodo di tempo regolabile a piacimento da parte degli amministratori, fino a un massimo di un anno.

In questo modo diventa possibile rimandare l'applicazione di un aggiornamento fino a che non c'è la certezza che non vada a danneggiare parti del sistema, compromettendo il buon funzionamento dei computer.

Tutto ciò ebbe però un effetto probabilmente prevedibile ma non particolarmente gradito a Microsoft: «molti dispositivi si aggiornano soltanto una volta l'anno» come ha ammesso l'azienda stessa.

Così, con il May 2020 Update (Windows 10 versione 2004), l'opzione che permette di rimandare l'installazione degli aggiornamenti è scomparsa dalla schermata delle Impostazioni di Windows Update: è rimasta solo la possibilità di rimandare l'update per un massimo di 7 giorni.

Il ragionamento alla base può anche essere sensato - ridurre il numero di Pc attivamente in uso che montano software ormai obsoleto - ma la storia dei guai causati dagli update di Windows non invoglia certo ad aggiornare i sistemi immediatamente, non appena una nuova versione viene rilasciata.

Fortunatamente, la vecchia possibilità di rinvio degli aggiornamenti fino a un anno non è stata davvero rimossa, ma soltanto nascosta: ora vi si accede soltanto tramite l'editor dei Criteri di Gruppo.

Per impostare l'opzione è necessario lanciare l'Editor (gpedit.msc) e seguire il percorso Configurazione del Computer -> Modelli Amministrativi -> Componenti di Windows -> Windows Update -> Windows Update per le aziende.

Lì si troverà la voce relativa all'installazione delle build di anteprima e dei feature update (ossia gli aggiornamenti semestrali) che prima era più comodamente raggiungibile dal menu Impostazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

A me ancora non propone il 2004 e vado ancora con la 1909. Però mi propone il cumulativo di luglio per 1909 di "55,88 GB". Ho C: di 51,5 GB con disponibili ancora 22.1 GB. Che faccio...... Lascio?
26-7-2020 13:35

Con W10 home 2004 si può differire per un massimo di 35 giorni gli aggiornamenti, c'è l'opzione fra le impostazioni avanzate di WU. Dopo di che devi però aggiornare, e puoi differire di altri 35 giorni (o meno). Io ho appena reinstallato pulito, volevo dare una ripulita profonda. L'aggiornamento non era andato proprio bene... :? Leggi tutto
24-7-2020 11:30

funziona anche su w10 pro? una volta disabilitati gli aggiornamenti restano disabilitati o si riabilitano automaticamente? Leggi tutto
22-7-2020 08:39

Confesso candidamente che sui clienti in telelavoro causa covid con la home, appena è andata su la 1909 ho inibito il mondo.
2-7-2020 20:26

Scusate non ho capito, o meglio non l'ho testato su un numero sufficiente di macchine. Windows 10 HOME Nella 1903 non si poteva differire l'aggiornamento Nella 1909 è apparsa l'opzione Nella 2004 è sparita di nuovo? Windows 10 PRO/EDUCATIONAL/ENTERPRISE Presente fino alla 2004
2-7-2020 20:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5061 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics