Antitrust: Amazon e Apple nel mirino per comportamento anticompetitivo



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-07-2020]

amazon apple antitrust

Apple e Amazon sono finite nel mirino dell'Antitrust, che ha avviato un'istruttoria nei loro confronti e ordinato una ispezione negli uffici di entrambe nella giornata di martedì 21 luglio.

L'indagine punta a scoprire se i due giganti si siano accordati per mettere in atto delle strategie anticompetitive per quanto riguarda la vendita dei prodotti a marchio Apple e Beats tramite Amazon.

Il sospetto è che le aziende abbiano agito in maniera tale da impedire ai rivenditori non iscritti al programma ufficiale Apple - ma che comunque hanno acquistato legittimamente dai grossisti i prodotti in questione, e dunque possono rivenderli - di operare sul marketplace.

Le realtà a cui, se i sospetti dell'Antitrust fossero confermati, sarebbe stata resa impossibile l'attività sono per lo più aziende piccole e medie, che si appoggiano ai servizi di Amazon per condurre le proprie vendite nel web e non dispongono di un'infrastruttura propria.

Il boicottaggio di queste realtà avrebbe avuto come scopo e motivo la riduzione delle concorrenza e impedire, di conseguenza, un'eventuale riduzione dei prezzi, che sarebbe invece stata stimolata dalla presenza sul mercato di un maggior numero di venditori.

Così a rimetterci sarebbero stati anche i consumatori, i quali non avrebbero potuto beneficiare dei prezzi concorrenziali che si sarebbero verificati se non ci fosse stato l'ipotizzato accordo tra Amazon e Apple.

Amazon ha già commentato la notizia, facendo sapere che l'azienda sta «offrendo la massima collaborazione all'Autorità». Da Apple, al momento in cui scriviamo, invece non ci sono commenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Tecnologia in crescita nonostante la pandemia

Commenti all'articolo (1)

{applezon}
Ma quanto è forte il gap fra la burocrazia e la vita reale!? Nella vita reale tutti immaginiamo, senza bisogno di nessuna prova, che le grandi aziende facciano cartello: è nel loro interesse farsi una guerra superficiale e collaborare sotto la superficie. Il burocrate e il legale hanno ovviamente bisogno di prove, ma... Leggi tutto
23-7-2020 17:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3495 voti)
Aprile 2021
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 aprile


web metrics