Windows 10, Blue Screen Of Death e problemi all'audio dopo le patch



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-08-2020]

windows 10 patch tuesday agosto. bsod

Il Patch Tuesday di agosto è trascorso e, se per molti utenti di Windows 10 gli aggiornamenti si applicano senza alcun problema, in certi casi le cose sono andate tutt'altro che per il verso giusto.

In particolare, a creare guai sono gli update KB4565351 e KB4566782 quando, almeno stando alle segnalazioni, installati su Windows 10 versione 1909 e versione 2004.

Per entrambi i casi già il tentativo di installazione può rivelarsi problematico, dato che il tentativo può fallire: la procedura sembra completarsi ma, una volta raggiunto il 100%, Windows Update mostra un messaggio che indica la presenza di generici problemi e restituisce il codice d'errore 0x800f081f.

Generalmente tale codice si riferisce alla mancanza di alcuni file nella cartella WinSxs, che contiene diverse copie di Dll e file di sistema.

Si può ovviare all'inconveniente installando gli update manualmente, scaricando entrambi dal Microsoft Update Catalog dopo aver scelto la versione corretta in base alla propria versione di Windows e cliccando due volte sul file .msu risultante.

Qualora invece l'installazione degli aggiornamenti tramite Windows Update andasse a buon fine, esiste comunque la possibilità che ciò causi malfunzionamenti al Pc.

Alcuni utenti hanno infatti segnalato che, dopo l'applicazione dell'aggiornamento KB4569751, l'audio ha smesso di funzionare e in certi casi addirittura Windows s'è arrestato generando una schermata blu della morte (Blue Screen of Death).

La disinstallazione dell'update KB4569751 riporta la situazione alla normalità, ma in questo caso è bene mettere in pausa gli aggiornamenti, almeno fino a che Microsoft non avrà indagato sulla questione, usando la voce Sospendi aggiornamenti per 7 giorni nel menu Impostazioni -> Aggiornamento e Sicurezza -> Windows Update.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Proprio non ce la fanno più a rilasciare un aggiornamento che fili completamente liscio per tutti... :roll: Però W10 è loro miglior SO, almeno secondo loro. :incupito:
10-10-2020 14:39

No, fa solo il downgrade dell'aggiornamento fallito, o almeno ci prova. A) Soldi buttati. In particolare per fare un backup dell'OS. Basta andare nel sito di MS e scaricare l'iso del sistema (trovi sempre l'ultima versione) e metterla su chiavetta. Nel caso, reinstalli pulito il sistema e reinstalli i software. I dati li puoi... Leggi tutto
21-9-2020 11:43

VOLEVO CHE MI COMMENTASSI LE MIE IDEE RIGUARDO I BACKUP DEI SISTEMI OPERATIVI E PROGRAMMI SIMILI... A) AVEVO ACQUISTATO ACRONIS PER FARE B.U. DEL S.O. , MA QUANDO NE HO AVUTO BISOGNO, SI E' MISERAMENTE RIFIUTATO DI FUNZIONARE... B) AVEVO FATTO B.U. S.O. CON WINDOWS MA IL RISULTATO E' COME SOPRA... MA SOPRATUTTO IL PROBLEMA E' CHE,... Leggi tutto
19-9-2020 18:48

QUESTA NON L'HO CAPITA... Leggi tutto
19-9-2020 18:29

FATTO GLI AGGIORNAMENTI DI AGOSTO, ECCO COMPARIRE LA SCHERMATA BLU, CHE MI FA TANTA PAURA, PERCHE' UNA VOLTA, O FORSE DUE, MI HA GUASTATO IL SISTEMA OPERATIVO. SISTEMA CHE NON HA PIU' VOLUTO RIAVVIARSI E SISTEMARSI, PROVOCANDO ANCHE LA CANCELLAZIONE DEL DISCO DEGLI ARCHIVI E SCRIVENDOCI SOPRA IL S.O. CHE COMUNQUE NON E' RIPARTITO. ED... Leggi tutto
19-9-2020 18:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (1016 voti)
Giugno 2021
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 giugno


web metrics