Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica

Le reti aziendali sono state fuori uso per alcuni giorni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-09-2020]

luxottica ransomware

La conferma è arrivata da Luxottica stessa: un attacco ransomware ha messo in ginocchio le attività dell'azienda sia in Italia che in Cina.

Luxottica è, a livello mondiale, la maggiore azienda a produrre e vendere occhiali: dà lavoro a oltre 80.000 persone e nel 2019 ha generato 9,4 miliardi di euro di fatturato.

È Luxottica che gestisce molti marchi famosi, da Ray-Ban a Oakley, da Bulgari a Chanel, Prada e Armani: si capisce quindi come l'attacco si possa considerare "di alto profilo".

Tutto è iniziato lo scorso venerdì, quando i siti di Ray-Ban, EyeMed e altri hanno smesso di funzionare. Poi sono spariti dal web i portali di Luxottica (lasciando soltanto dei laconici messaggi che indicavano attività di manutenzione in corso), e in Rete hanno preso a rincorrersi le ipotesi.

Martedì 22, infine, è arrivata la conferma ufficiale: Luxottica ha spiegato che i sistemi informatici di Agordo e Sedico sono stati messi completamente fuori uso, tanto che i dipendenti sono stati rimandati a casa.

Nicola Vanin, esperto di cyber security, è intervenuto a chiarire la situazione, ricordando come nessuna realtà sia mai perfettamente al sicuro dal cybercrimine per quanti sforzi si facciano ma sottolineando anche come i piani di emergenza per limitare i danni siano stati immediatamente attuati.

A causare tutti i problemi è stato un ransomware, che ha causato la disattivazione delle reti «per alcune ore». Al momento in cui scriviamo è ancora in corso il ripristino delle funzionalità, segno che i problemi causati sono stati molti.

Sebbene quello appena accaduto sia stato un attacco particolarmente serio, poiché è riuscito ad andare a segno e a fare dei danni, Vanin ricorda come siano migliaia i tentativi analoghi cui Luxottica deve fare fronte.

Nel caso specifico, sebbene non ci siano indicazioni ufficiali sul mezzo usato dal ransomware per diffondersi nelle reti informatiche dell'azienda, Bad Packets ipotizza che la colpa sia di un controller Citrix ADX, in cui tempo fa è stata individuata una falla.

La buona notizia, come comunica Vanin stesso via Twitter, è che pare non esserci stata alcuna sottrazione dei dati di utenti e consumatori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arrivano gli occhiali “smart” di Facebook
Le parole di Internet: extortionware
Il ransomware Cring infetta i server Vpn
4 italiani su 10 pagano i riscatti del ransomware
Studenti e lavoratori in smart working nel mirino dei ransomware

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi dispositivi degni di un film di fantascienza ma già esistenti vorresti avere?
Erascan: un cancellino per lavagne bianche in grado di effettuare una scansione con OCR di tutto ciò che cancella.
Tamaggo Ibi: una videocamera con lente circolare in grado di scattare foto a 360 gradi.
No More Woof: legge le onde cerebrali dei cani e traduce i pensieri in linguaggio umano.
Il drone per le consegne Amazon Prime Air: consegnerà i pacchi volando, rendendo obsoleti i corrieri.
WAT: la lampada alimentata ad acqua.
Transparent TV: grazie alla tecnologia TOLED (LED Organici Trasparenti) è dotato di uno schermo praticamente invisibile.
Electrolux Wirio, la cucina trasportabile composta da quattro diversi elementi, per cucinare e tenere in caldo i cibi.
Touch Hear, per toccare con un dito una parola stampata e ascoltare la pronuncia e il significato.
Immersed Senses, una maschera per sub che estrae ossigeno dall'acqua ed è dotata di schermo per mostrare informazioni utili.
La maniglia che si sterilizza da sola grazie a una lampada integrata a raggi ultravioletti.
Heart Rate Monitor Earphone, gli auricolari che rilevano il battito cardiaco e il consumo di ossigeno.
Voyce, il collare per cani che misura il battito cardiaco e il ritrmo respiratorio, conta le calorie e indica se l'animale non fa abbastanza esercizio.
Makerbot Z18, una stampante 3D che funge da replicatore per oggetti voluminosi.

Mostra i risultati (1730 voti)
Settembre 2021
Monopattini elettrici e assicurazione obbligatoria
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 settembre


web metrics