Flash muore ma i giochini sopravviveranno nell'Internet Archive

La tecnologia di Adobe sparirà dal web alla fine dell'anno, ma le animazioni potranno vivere una seconda vita.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-11-2020]

giochi flash internet archive

La fine di quest'anno - ormai non più troppo lontana - sarà anche la fine di Adobe Flash.

Si tratta di un evento che ormai dovrebbe essere noto e che farà finalmente piazza pulita di una tecnologia piena di problemi di sicurezza e ormai non più indispensabile né utile, soppiantata com'è da alternative più moderne e sicure.

Nessuno ne sentirà la mancanza, tranne forse quanti sui "giochi in Flash" hanno passato ore ed ore e vorrebbero poter, almeno ogni tanto, tornare a usarli per nostalgia o semplice passatempo.

Come capita in questi casi, in aiuto ai nostalgici viene l'Internet Archive, che dal 1996 ha iniziato a compiere la sua missione di preservazione delle pagine web e di tutto ciò che, col tempo, diventa abandonware.

Nel tempo, l'Archivio ha preso a ospitare tutta una serie di videogiochi ormai introvabili, da quelli per Dos a quelli per console o venerabili home computer ormai introvabili, perfino demo di videogame mai finiti e scritti per piattaforma gloriose come Amiga, ma anche programmi Mac o Windows e molto altro ancora.

A questa ricca collezione, tuttora in espansione, l'Internet Archive si prepara ad aggiungere i giochini in Flash. Dato che però Flash, come dicevamo, rappresenta un potenziale rischio per la sicurezza, lo farà attraverso un emulatore.

Tale emulatore è ancora in sviluppo e si chiama Ruffle. È scritto in Rust, e ancora non garantisce una compatibilità al 100% con la tecnologia di Adobe ma, secondo i suoi sviluppatori, «consentirà di eseguire una grandissima parte delle storiche animazioni Flash, in maniera fluida e precisa». Allo stato attuale, la collezione di "oggetti" Flash comprende un migliaio di esemplari, che vanno da un'infinità di già citati giochini a vecchi tormentoni quale l'un tempo popolarissimo Badger, spesso considerato un antenato dei moderni memi.

Chi voglia scorrere la collezione, magari come dicevamo sull'onda della nostalgia, non ha bisogno di avere il plugin Flash installato: è sufficiente un browser moderno che supporti WebAssembly.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Prepariamoci a dire addio ad Adobe Flash
L'archivio di Internet e gli emulatori software
Il museo delle skin di Winamp
Il Solitario di Windows festeggia 30 anni
L'Internet Archive recupera i contenuti perduti di MySpace
I giochi del Commodore 64 tornano in vita nel browser grazie all'Internet Archive
Giochi arcade gratis nel browser: l'Internet Archive ne aggiunge altri 1.000
MacOS System 6 e 7 rivivono nel browser
1500 vecchie app per Windows 3.1 emulate nel browser, gratis
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser

Commenti all'articolo (1)

{aldolo}
flash non era solo giochi e pubblicità. molto prima che html5 fosse usabile, con flash si potevano costruire applicazioni business da leccarsi i baffi. era il flex builder, che a mio parere è ancore anni luce avanti a html5. inutile dire che chi ha investito è rimasto a piedi.
23-11-2020 05:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste famose "leggi" condividi maggiormente?
Un oggetto cadrà sempre in modo da produrre il maggiore danno possibile.
Qualsiasi cosa vada male, avrà probabilmente l'aria di andare benissimo.
Per ottenere un prestito bisogna provare di non averne bisogno.
L'altra coda va sempre più veloce.
A qualunque cosa si stia lavorando, non appena si mette via uno strumento, certi di aver finito di usarlo, immediatamente se ne avrà bisogno.
Si troverà sempre una qualsiasi cosa nell'ultimo posto in cui la si cerca.
Le probabilità che un giovane maschio incontri una giovane femmina attraente e disponibile aumentano in proporzione geometrica quando è in compagnia della fidanzata, della moglie o di un amico più ricco.
Prima o poi la peggiore combinazione possibile di circostanze è destinata a prodursi.
La necessità procura strani compagni di letto.
Per quanto uno cerchi e si informi prima di comprare un qualsiasi articolo, lo troverà a minor prezzo da un'altra parte non appena l'avrà acquistato.

Mostra i risultati (2582 voti)
Novembre 2020
Flash muore ma i giochini sopravviveranno nell'Internet Archive
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics