Florida, impianto di depurazione delle acque “hackerato”

Rischio di avvelenamento di massa. Sicurezza sottozero.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-02-2021]

tampa

C'è parecchio clamore intorno alla notizia che aggressori informatici ignoti sono entrati via Internet nei sistemi di controllo di un impianto di trattamento delle acque a Oldsmar, in Florida, e ne hanno alterato i valori delle sostanze chimiche immesse per la depurazione, con conseguente rischio di avvelenamento della popolazione servita dall'impianto (circa 15.000 residenti).

Il Tampa Bay Times riferisce che uno degli addetti all'impianto stava monitorando i sistemi quando ha visto che il cursore del mouse si stava muovendo da solo e che qualcuno lo stava usando per cambiare la quantità di idrossido di sodio (soda caustica) da 100 parti per milione a 11.100 parti per milione. L'operatore ha subito ripristinato il valore originale. La vicenda viene ora investigata dall'FBI oltre che dalle autorità locali.

ip

A prima vista sembrerebbe un attacco molto sofisticato, opera di terroristi o altri grandi malfattori. Ma leggendo il resoconto ufficiale delle autorità emerge un quadro ben diverso: gli intrusi sono entrati facilmente perché la gestione remota dell'impianto usava un semplice TeamViewer che permetteva di accedere a tutti i computer usando la stessa password di accesso remoto, e i computer erano collegati direttamente a Internet senza alcuna protezione (firewall o simili). Inoltre tutti i computer erano connessi al sistema SCADA di gestione dell'impianto e usavano ancora Windows 7.

Come se non bastasse, l'impianto aveva smesso di usare TeamViewer sei mesi fa, ma l'aveva lasciato installato.

Insomma, un disastro annunciato. Probabilmente si tratta di un ex dipendente oppure di qualcuno che pigramente ha usato i motori di ricerca che trovano gli impianti lasciati aperti online, come Shodan, e fra i tanti honeypot (trappole) ha trovato quel bersaglio assurdamente facile.

Se avete impianti di qualunque tipo comandabili da remoto, pensate alla sicurezza; aggiornateli, usate password robuste e differenti, e non lasciate tutto spalancato sperando che nessuno vi trovi. Esistono motori di ricerca appositi: vi troveranno. Non fate come quell'impianto idrico italiano che è rimasto aperto e visibile per mesi nonostante le mie segnalazioni.

Fonti aggiuntive: The Verge, AP.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Hacker conquistano la root di WordPress

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Si, hanno fatto il meglio delle loro capacità. Mi immagino se avessero deciso di fare il peggio: foto con il telefonino (rigorosamente sottoesposta) di un documento scritto a macchina (macchina per scrivere) o normografo con una qualche correzione a biro blu qua e là, con le righe (storte) fatte con matita e righello sbeccato...
21-2-2021 09:50

Però si sono dimenticati che anche i pdf possono essere impestati però, dai, hanno fatto del loro meglio... :lol:
20-2-2021 10:54

E per maggiore sicurezza l'hanno fotocopiato perché magari la stampa poteva essere infetta... :lol: Leggi tutto
20-2-2021 10:15

Ma dai gomez hanno messo la scansione in pdf perché se mettevano il word avevano paura che qualcuno lo infettasse e lo ricaricasse sul sito così tutti quelli che lo scaricavano si trovavano il PC impestato... :wink:
19-2-2021 18:45

Se non hai il cervello, non il sw... da word salvi in pdf con un click. :-D Sempre se non sei il miocuggggino che è tanto bravo e il sito me lo fa lui. :roll: Leggi tutto
17-2-2021 19:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2318 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 novembre


web metrics