Pinne d'argento, immense astronavi

Cassandra Crossing/ SpaceX materializza un'icona della fantascienza, da molti ritenuta ingenua.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-04-2021]

0 Romanzi di Urania Mondadori 10 ottobre 1952
C'era una volta la fantascienza, le copertine di Urania e i primi kolossal di genere come Destination Moon in cui gli astronauti scendono la scaletta dell'altissimo razzo, appena atterrato nel cratere Harpalus.
1 DestMoonPal1950sbarco
2 destination moon

Sì, perché nel mito dell'astronave i razzi erano alti, belli e slanciati, con le pinne d'argento, e i getti ardenti che da esse esplodevano.

Poi la vera corsa alla Luna e il progetto Apollo cambiarono l'immaginario visivo della fantascienza. Pur essendo un costosissimo accrocco, il Saturn-V fece il suo sporco lavoro e portò l'uomo sulla luna. Però, diciamoci la verità, il Saturn-V ed il LEM come estetica erano veramente una chiavica. Hanno comunque ispirato altri decenni di film di fantascienza; l'ingegneria aerospaziale e il suo funzionalismo la faceva da padrone, e l'estetica, malgrado gli sforzi dei modellisti di effetti speciali, era messa da parte.

Poi SpaceX ha coreografato gli atterraggi in sincrono dei Falcon 9, e la fantascienza anni '50 è tornata alla ribalta; gli atterraggi dei due booster gemelli del Falcon Heavy sono stati davvero la materializzazione di un classico della fantascienza.

Dopo questa lunga premessa, veniamo al punto. L'altro giorno Cassandra stava leggendo l'interessantissima notizia che la NASA ha aperto una gara per il prossimo vettore lunare, e che SpaceX l'ha vinta con questa variante senza alettoni di Starship.

3 spacex moon

Sembrava una notizia commerciale, ma appena guardata l'illustazione a Cassandra è scattato un dejà vu fulminante; confrontatela con l'immagine dell'astronave di George Pal. E confrontatela con la forma e le dimensioni dei veicoli lunari della concorrenza.

4 spacex starship vs landers

Che dire, George Pal e il Professor Marziano II evidentemente avevano già capito tutto. Il profilo quasi kitsch della Starship all'accensione dei motori sembra un modellino preso dai film di fantascienza giapponesi anni '70, o direttamente dal Thunderbird 1 della serie animata Thunderbirds.

5 starship
6 Pp606

L'ingegneria aerospaziale e l'antico immaginario fantascientifico si stanno forse riunendo? Chissà se altre illustrazioni classiche della fantascienza di oggi si riveleranno uguali alla realtà di domani.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Annunciata a sorpresa la prima missione spaziale interamente commerciale
Il 4G arriva sulla Luna per trasmettere le missioni spaziali in Hd
Ma è credibile tutto questo?
Profilo di missione
Costi, costi, costi
Interstellar, mangia la mia polvere
Elon Musk: Ecco come colonizzare Marte
Miniere su Marte, gli USA mettono le mani avanti
Il jet supersonico di Elon Musk
La navicella spaziale a energia solare di Carl Sagan
L'Europa testa lo shuttle nano IXV
Il mini shuttle europeo IXV è pronto al lancio
La capsula di Spacex per portare astronauti nello spazio
SpaceX e i razzi riutilizzabili, primo test del Falcon 9

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Era per dire che gli umani sono sempre stati profondamente legati alla cultura del loro tempo e ai sogni che più facilmente colmavano lo sgomento del non sapere che poche cose ... Ho citato gli etruschi ma potevo citare i Maori, gli egiziani e gli antichi romani.. :)
3-1-2022 13:29

@Silent Runner Per quello che ne so gli etruschi erano molto focalizzati sull'aldilà e su ciò che accadeva dopo la morte, come del resto tanti popoli antichi. O ti riferivi a qualcos'altro?
22-5-2021 13:57

Concordo totalmente.. Anche se sono passati così tanti anni... Ma non dobbiamo rammaricarci.. Gli etruschi non sognavano forse altre cose? :roll: Leggi tutto
22-5-2021 13:07

Perché, la scaletta ti fa così schifo? :wink: Leggi tutto
24-4-2021 15:44

{morrow}
Ce l'ho, Le sabbie di Marte, ed anche molti altri. Quello che però oggi è irripetibile è quel senso di meraviglia che sentivamo leggendo questi romanzi o guardando i film tipo Cittadino dello spazio o Il pianeta proibito o Ultimatum alla Terra... anche se le astronavi erano dischi volanti e non dei fusi con le... Leggi tutto
22-4-2021 21:21

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2095 voti)
Gennaio 2022
Nvidia e Arm, l'accordo è vicino a saltare
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 gennaio


web metrics