Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1

Ci saranno solo 10 giorni per cambiare idea e tornare a Windows 10.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-07-2021]

windows 11 aggiornamento

Se siete tra quanti ancora usano Windows 7, 8 oppure 8.1 e state pensando di passare a Windows 11 quando uscirà (verosimilmente prima della fine dell'anno), sappiate che ci sono alcuni dettagli importanti da tenere a mente.

Non si tratta soltanto di verificare la compatibilità hardware, come la necessità di avere almeno 4 Gbyte di RAM e del supporto a TPM 2.0 (sebbene tutto ciò, al momento, si possa aggirare), ma bisogna anche tenere presente che un aggiornamento diretto non sarà possibile.

Quando lanciò Windows 10, Microsoft consentì agli utenti di effettuare l'upgrade da Windows 7, 8 e 8.1; chi al tempo utilizzava ancora Windows XP o Windows Vista, invece, dovette procedere con una installazione da zero, perdendo applicazioni installati e dati (a meno di un backup, ovviamente).

Con Windows 11 succederà qualcosa di analogo: gli utenti di Windows 10 potranno fare un upgrade diretto, conservando tutti i propri dati e le proprie applicazioni, che Microsoft giura continueranno a funzionare senza problemi; gli utenti dei sistemi precedenti, invece, dovranno seguire la strada di una installazione "pulita".

Queste informazioni non vengono dal quartiere generale di Microsoft a Redmond, ma sono ricavate da due altre fonti: una pagina di supporto di Lenovo, e una pagina del sito di Microsoft Germania, che peraltro aggiunge qualche ulteriore dettaglio interessante.

A quanto pare, infatti, non tutte le versioni di Windows 10 potranno essere aggiornate a Windows 11: per quanto riguarda le edizioni aziendali, ciò sarà possibile solo per Windows 10 Enterprise 1909 o successive e Windows 10 Pro 20H1 o successivi.

Non ci sono indicazioni circa le limitazioni di versione imposte agli utenti domestici, ma è probabile che a questo punto l'aggiornamento a Windows 11 sarà possibile soltanto se la versione di Windows 10 in esecuzione sarà perlomeno Windows 10 Home 20H1.

Chi, infine, dopo aver accontentato Windows 11 e aver completato l'aggiornamento non fosse soddisfatto del nuovo sistema operativo, avrà una possibilità limitata di tornare indietro.

Per 10 giorni dopo l'aggiornamento, infatti, si potrà tornare a Windows 10, senza che ciò abbia effetti negativi su dati e applicazioni, utilizzando le opzioni di ripristino del sistema offerte dalla schermata Impostazioni.

Trascorsi i 10 giorni questa strada non sarà più percorribile: l'unico modo di tornare a Windows 10 sarà l'installazione da zero, con conseguente perdita applicazioni installate e dati, che andranno quindi salvati prima di procedere.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Windows 11 senza TPM? Basta una modifica al registro
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Come fare il backup delle stampanti di Windows 10
Adobe, un aggiornamento cancella tutte le foto da Lightroom
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Windows 10 è atteso il 29 luglio
Microsoft sospende Windows 8.1: blue screen of death blocca i device
Stampanti che esplodono, HP aggiorna il firmware
Microsoft: la colpa non è degli aggiornamenti
L'aggiornamento silenzioso interferisce con Windows XP
Windows si aggiorna senza informare l'utente
Vista Upgrade Edition avrà bisogno di XP

Commenti all'articolo (5)

Della serie se passi a W11 ti tocca tenerlo, evidentemente con W10 ne avevano persi troppi di utenti permettendo il rollback più a lungo e ci è voluto tanto per recuperarli visti i disastri fatti. Leggi tutto
10-7-2021 15:32

Da W8 in poi la licenza è scritta sul firmware uefi. Basta adesivi. Se usi Linux (visto il nick) vedi il pk dando un semplice comando sul terminale. [code:1:fbf6553d94]sudo cat /sys/firmware/acpi/tables/MSDM[/code:1:fbf6553d94] Se hai aggiornato vedi il pk originale, non quello da aggiornamento. E comunque si, serve essere sempre... Leggi tutto
9-7-2021 23:19

la licenza è scritta 'dentro' il computer, dall'OEM e ovviamente se ti assembli un PC da te non è presente
9-7-2021 14:35

{kde_neon}
Di questo passo Windows 11 sarà utilizzabile solo da 5 utenti nel mondo. Penso che le milioni di installazioni che poi avrà di sicuro, saranno tutte col raggiro. Legittime saranno davvero 5 in tutto il mondo. Che tristezza. D: @Maary79 Se ho capito ciò che chiedi, praticamente Windows 10 necessita non tanto di un... Leggi tutto
8-7-2021 19:42

Il problema dell'installazione pulita con W10 era che non attivava la licenza. Bisognava sempre prima aggiornare. Con W11 è diverso?
8-7-2021 18:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecnologie ti sembra la più rivoluzionaria?
1. Stampa 3D: le piccole stampanti possono sostituire le grandi fabbriche, risparmiando anche sui materiali.
2. Macchine CNC: lavori di qualità, un tempo appalto degli artigiani, ora sono disponibili a tutti.
3. Genomica avanzata: conoscere il genoma significa avere medicine più efficaci e comprendere meglio il mondo.
4. Controllare i dispositivi col cervello: una nuova speranza per quanti hanno perso la mobilità, parzialmente o completamente.
5. Robotica avanzata: automatizzare i lavori pericolosi o che richiedono attenzione costante aumenta la sicurezza.

Mostra i risultati (1373 voti)
Gennaio 2022
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 gennaio


web metrics