Western Digital pronta ad acquisire l'ex divisione memorie di Toshiba

Nascerebbe un gigante in grado di competere direttamente con Samsung.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-08-2021]

wd kioxia

Da quanto Toshiba ha scorporato la propria divisione che si occupava della produzione di supporti di memoria, battezzata prima Toshiba Memory e poi Kioxia, Western Digital non ha mai fatto mistero delle proprie mire di acquisizione.

Già nel 2017 aveva offerte l'equivalente di 15,5 miliardi di euro per condurre in porto l'operazione, ma poi l'opportunità svanì. Le due realtà inaugurarono però una proficua collaborazione, avventurandosi insieme in diversi progetti.

A quattro anni di distanza il momento pare tornato propizio: Western Digital è pronta ad acquistare, e Kioxia è attualmente aperta sia all'idea di farsi acquisire sia all'idea di un'IPO.

La cifra in gioco, dal 2017, è persino cresciuta: nonostante l'ipotesi di una quotazione in borsa di Kioxia non sia ancora stata ufficialmente accantonata, stando alle indiscrezioni le due aziende sarebbero vicine ad annunciare l'operazione di fusione, il cui valore ora è di 17 miliardi di euro.

Se Western Digital e Kioxia si unissero, il risultato sarebbe un gigante di dimensioni pari a quelle di Samsung e con prospettive di ulteriore crescita, forte della sua posizione di primo fornitore al mondo di dispositivi di memoria (oltre un terzo del mercato); entro metà settembre dovremmo sapere con certezza se il destino delle due società diventerà uno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Western Digital: ''Ok, panico''
Western Digital, l'attacco che ha cancellato tutti i dati da dischi e NAS
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Hard disk da 18 TB a registrazione magnetica assistita da energia
Toshiba dice addio ai portatili
Hard disk HGST sempre superaffidabili, ma Seagate recupera il gap
In prova: WD MyPassport Wireless
In prova: WD Red 4 TB
Sony, WD e Seagate patiscono l'alluvione in Thailandia
Western Digital, antitrust approva l'acquisizione di Hitachi

Commenti all'articolo (2)

Francamente il bilanciamento oramai non ce lo vedo proprio pi¨, anzi direi che siamo in una situazione in cui non c'Ŕ nemmeno pi¨ il tentativo - da parte delle istituzioni - di dimostrare che questo bilanciamento ci sia impedendo o limitando queste concentrazioni monopolistiche. Salvo poi fare figure barbine alcuni anni dopo come sta... Leggi tutto
4-9-2021 14:44

{stad}
Giorno dopo giorno, il nostro sta diventando un pianeta di corporazioni, come in Rollerball. Alla fine i governi saranno loro. In effetti i gooverni sono già loro, ma almeno c'è ancora un minimo (proprio un minimo) di bilanciamento.
28-8-2021 15:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilitÓ
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalitÓ politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5284 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 novembre


web metrics