Google rimuove su richiesta solo le foto dei minori

I minorenni possono chiedere a Google di togliere dai risultati le foto che li ritraggono, ma solo finché non compiono 18 anni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-10-2021]

google rimozione foto minori

Se c'è qualcosa che accomuna i minorenni, e in particolare i teenager, è la tendenza a compiere azioni stupide di cui si vergogneranno una volta adulti, accompagnata dalla compulsione a condividere in Internet qualsiasi cosa.

Il web si trova così affollato di immagini che non dovrebbero finire sotto gli occhi del grande pubblico e che non lo sarebbero se prima della pubblicazione ci fosse stata una minima riflessione; e spesso si tratta di fotografie che sono state scattate dai loro stessi soggetti in un momento di incoscienza.

A questa situazione si affianca il fenomeno ancora più inquietante delle foto di minori scattate e pubblicate senza il consenso loro o dei loro genitori (o tutori), sovente ad opera di persone che hanno fini tutt'altro che leciti: tutto materiale che, una volta finito nel web, difficilmente si riesce a rimuovere e spesso si può rintracciare con una semplice ricerca.

Per cercare di contrastare il fenomeno delle foto di minori diffuse senza il consenso degli interessati, o che comunque potrebbero danneggiarli, Google ha introdotto la possibilità di richiedere la rimozione del materiale che ritrae persone minorenni dai risultati delle ricerche.

La possibilità era stata annunciata già lo scorso agosto, ma soltanto ora è diventata operativa.

A sottoporre la richiesta può essere il minore stesso, oppure uno dei genitori o un tutore: è necessario indicare l'Url diretto dell'immagine (e non semplicemente quello del sito che la ospita) e la persona ritratta nella foto deve essere chiaramente identificabile come qualcuno che abbia attualmente meno di 18 anni.

A quanto pare non è possibile, quindi, per un adulto chiedere la rimozione di una foto che lo ritragga quand'era minorenne: la richiesta deve essere fatta (personalmente o tramite un genitore) finché si è ancora al di sotto dei 18 anni.

A scanso di equivoci, Google precisa che la rimozione del materiale riguarda unicamente i risultati delle ricerche, non i siti che lo ospitano: per eliminarlo anche da lì è necessario rivolgersi direttamente ai gestori dei siti stessi.

Infine, Google sottolinea anche che non rimuoverà quelle immagini che riguardano fatti di eminente interesse pubblico, magari perché riguardano fatti di cronaca importanti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Riconoscimento facciale nelle scuole per velocizzare la mensa
Cina: videogiochi online solo nei giorni e negli orari indicati dallo Stato
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Tragedia su TikTok, torna la tentazione di identificare tutti sui social
App di giochi, a rischio la privacy dei bambini
Ragazzina spende oltre 5.000 euro su Roblox, convinta fossero soldi falsi
YouTube consiglia i video di bambini a chi guarda video erotici
La rete e il mercato dei guardoni
YouTube, niente più commenti per i video che ritraggono minori
Facebook agli utenti: "Siete d'accordo con l'invio di foto osé di ragazzini?"

Commenti all'articolo (1)

Cioè bisogna mandare copia dei documenti del minore o altra documentazione atta alla dimostrazione richiesta? Mi sembra un modo geniale per fornire altri dati personali dei minori a Google come se già non ne collezionasse a sufficienza... :roll: Leggi tutto
31-10-2021 10:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (2090 voti)
Maggio 2022
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Localizzazione al chiuso grazie al 5G
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 maggio


web metrics