Netflix licenzia: a casa 150 persone



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-05-2022]

netflix licenzia

«Come abbiamo spiegato, il rallentamento nella crescita del fatturato comporta che dobbiamo rallentare anche la crescita dei costi»: così Netflix, in un comunicato ufficiale, ha annunciato un nuovo giro di licenzialmenti.

A perdere il lavoro sono 150 persone, «per lo più negli Stati Uniti» e, secondo quanto riporta Deadline, anche tra i "creativi": dovranno lasciare l'azienda anche i registi di alcune serie originali, come Sebastian Gibbs e Negin Salmasi.

Per quanto sgraditi, i licenziamenti non sorprendono: il calo degli iscritti registrato nel primo trimestre del 2022, il primo in oltre dieci anni, era stato un chiaro indicatore di quanto poi è effettivamente successo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Purtroppo per loro non hanno legioni di dipendenti che possono licenziare, perché rappresentano un percentuale da prefisso telefonico su costi aziendali, e se falliscono con i tipi di abbonamento, allora devono abolire gli investimenti, anticamere del declino e della scomparsa....... :cry:
25-5-2022 12:04

Questi 150 potrebbero anche essere solo l'inizio se i correttivi che stanno mettendo in campo, leggasi i nuovi tipi di abbonamento, non funzionano o funzionano poco...
21-5-2022 15:26

Oserei aggiungere che assolve anche ad una terza: si fa perché ora è credibile. Licenziare gente mentre gli affari vanno bene è molto più dura da far mandare giù a tutti, adesso invece hanno un pretesto difendibile. Ad assumere faranno sempre a tempo. Leggi tutto
20-5-2022 07:57

Il problema di Netflix e diverso, loro stanno spendendo una grande quantità, di denaro per fare produzioni originali, uno dei loro investitori, svegliatosi dai bagordi alcolici, si e reso conto che non ci sarebbero stati gli attesi dividendi e quindi a smobilizzato il suo investimento. Mentre Apple, Amazon, Disney, Discovery, Peacock ed... Leggi tutto
19-5-2022 17:49

{stagflaz}
Eh, altro che calo degli iscritti, bisogna guardare le perdite che ha subito il titolo. Forse la gente non ne ha ancora la percezione ma il mondo, tranne alcuni Paesi, è in recessione. Il Nasdaq e l'SP500 lo raccontano con dovizia di particolari, mentre l'inflazione reale Usa ha raggiunto e superato il 10 percento... Leggi tutto
19-5-2022 15:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (1135 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 agosto


web metrics