Windows si aggiorna... e perde la voce

Dopo l'update KB5015878 l'audio smette di funzionare. Disinstallare l'aggiornamento non è sufficiente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-08-2022]

windows 10 aggiornamento uccide audio

Se siete utenti di Windows 10 e avete notato che di recente il vostro computer ha perso la voce, la colpa è dell'ennesimo aggiornamento con problemi, per la precisione il KB5015878.

In molti casi, dopo la sua installazione il comparto audio del sistema operativo smette di funzionare (o funziona in maniera erratica), e la faccenda s'è rivelata tanto seccante che Microsoft ha dovuto affidarsi ancora una volta alla funzionalità nota come Known Issue Rollback, che elimina in automatico l'update.

Il guaio è che, se il problema s'è già verificato, la disinstallazione dell'aggiornamento non ripristina le funzionalità dell'audio, come confermato da Microsoft stessa: è pertanto necessario agire manualmente per tentare di riportare le funzioni alla normalità.

Il gigante di Redmond ha reso note alcune indicazioni che dovrebbero aiutare in questo compito e che, stando alle prime testimonianze, paiono funzionare.

Il primo tentativo da fare consiste nell'affidarsi alla Risoluzione dei Problemi di Windows, che si può trovare eseguendo nel menu Start una ricerca che abbia come parole chiave Risoluzione dei problemi audio: tra i risultati ci sarà la voce Individua e correggi i problemi relativi alla riproduzione di suoni.

Selezionando quella voce si aprirà il wizard che compirà i controlli necessari e, sperabilmente, ripristinerà le funzionalità audio di Windows.

Qualora ancora sussistessero dei problemi, Microsoft consiglia di disabilitare i miglioramenti (enhancement) eventualmente applicati.

Per farlo è necessario cliccare con il tasto destro sull'icona del volume nella barra delle applicazioni e, dal menu contestuale, selezionare Suoni.

Nella finestra che si aprirà occorrerà selezionare la scheda Riproduzione, quindi fare doppio clic sul simbolo degli altoparlanti. Si aprirà la finestra delle Proprietà, che conterrà a sua volta varie schede, tra cui Enhancements: da lì si potrà disabilitare ogni opzione attiva; in particolare a creare problemi pare essere quella indicata come Loudness Equalization.

Una volta compiute queste operazioni, l'audio di Windows dovrebbe tornare a funzionare correttamente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

E in più fa installare i pacchetti aggiuntivi sempre a Marito 1.0. Leggi tutto
3-9-2022 14:40

Sono certo che anche Amante 35.0 sta cercando questo aggiornamento, a meno che abbia problemi di udito... Leggi tutto
29-8-2022 22:28

:malol:
29-8-2022 22:03

Signori, moderazione o le consorti vi sbiancheranno rivelandovi che hanno sostituito Marito 1.0 con Amante 35.0 che oltre ad essere open source ha un ricco corredo di plugins... :sbonk:
29-8-2022 16:29

Purtroppo tutti i link sono stati infettati da suocera 1.0 ed amiche _di_moglie 1.2b che li hanno resi irragiungibili :x
29-8-2022 16:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Annunci come quello di NVIDIA sull'appliance GRID per il Cloud gaming suggeriscono che il fenomeno stia acquisendo rilevanza, ma storie di insuccesso come OnLive sembrano indicare mancanza di trazione tra gli utenti. Hai qualche esperienza in merito?
Sì, e sono stato soddisfatto
Sì, ma sono rimasto deluso
No, ma penso che possa avere successo
No, e fallirà perché ci sono alternative più interessanti per videogiocare

Mostra i risultati (201 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 ottobre


web metrics