Altri cinque anni di gloria per i Cd musicali

A stimarlo è la società specializzata nel campo dei nuovi media Jupiter Research.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-11-2004]

La società specializzata nel campo dei nuovi media Jupiter Research stima che i cd audio saranno i supporti re della musica per almeno altri cinque anni.

Fino al 2009, quindi, la musica digitale non scalzerà i media tradizionali dalla loro posizione suprema.

Jupiter crede anzi che fino a quell'anno in Europa la musica digitale non supererà in fatturato gli 836 milioni di euro, una cifra esigua se si pensa che il fatturato complessivo realizzato dalla musica nel continente sarà di circa 10,2 miliardi di euro.

Marc Mullighan spiega che questo andamento poco entusiasmante della musica digitale sia dovuto principalmente alla forza dei cd e dei lettori: "La musica digitale sarà un'importante fonte di profitti alternativa, ma non sostituirà il Cd". Anche l'elevato numero di formati non compatibili tra loro sono motivo di crescita lenta.

La società di indagine Forrester è invece molto più ottimista rispetto a Jupiter nei confronti della musica digitale: secondo la prima infatti nel 2009 il fatturato del digitale costituirà il 30% dell'intero fatturato musicale, contro una previsione del 8% da parte della seconda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (2)

Alessandro
A chi serve? Leggi tutto
16-11-2004 16:43

Ruggero
Pensierino veloce Leggi tutto
16-11-2004 08:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Confessa. Hai mai acquistato un farmaco online?
Assolutamente no, Ť un reato.
Fossi matto! E' un rischio per la salute.
Non si dovrebbe... ma lo ammetto, qualche volta Ť successo.
Lo faccio abitualmente anche se Ť contro la legge o pericoloso.

Mostra i risultati (3641 voti)
Luglio 2021
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 luglio


web metrics