Commodore torna a occuparsi di PC

Salutiamo con piacere l'inatteso ritorno al mondo dei computer di un marchio che ha fatto storia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-03-2007]

logo

Sul mercato Commodore è presente da diversi mesi (anche se praticamente ignorata dai media) con un lettore multimediale, denominato Gravel In Pocket, che sulla carta si presenta con una dotazione di tutto rispetto: connettività Wi-Fi e possibilità di registrare e riprodurre quasi tutto, MP3, WMA, WAW, AVI, WMA, DivX, XviD, JPEG, BMG, GIF ecc. compresi (pare) i filmati protetti con DRM.

Ma quel che fa tenerezza e riporta indietro agli straordinari anni '80 è l'aver riproposto il vecchio logo Commodore, che ha segnato per tantissimi il primo approccio all'informatica e al videogioco, compresa la mai sopita contesa con i sostenitori dell'altrettanto mitico ZX Spectrum di Sinclair.

Il sito internet non offre nulla di più che una schermata di apertura; del resto la storia recente del marchio consiste solo in un trasferimento nel 2004 dalla proprietaria Tulip Computers all'olandese Yeahronimo Media Ventures, poi trasformatasi in CIC (Content Factory & Commodore International Corp) che ne è l'attuale detentrice.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{ken}
martone... Leggi tutto
12-3-2007 01:35

{utente anonimo}
Balle Leggi tutto
10-3-2007 16:01

{floriano}
due links per due punti di vista... Leggi tutto
8-3-2007 21:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1598 voti)
Gennaio 2023
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 gennaio


web metrics