Arriva l'iPhone senza phone

Rinnovo di gamma per gli MP3 player di Apple. L'iPod Touch è il modello più atteso.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-09-2007]

Il nuovo iPod touch

Con grandi squilli di trombe e fanfare mediatiche degne della miglior concorrenza, Apple battezza a San Francisco la nuova linea degli iPod. Dopo essere entrata nella cuccagna del mercato dei cellulari, la casa di Cupertino corre a rinnovare la gamma del prodotto che le ha fatto raccogliere le migliori soddisfazioni economiche negli ultimi anni.

Tra le novità disponibili c'è, innanzi tutto, l'iPod Touch, una sorta di iPhone, ma senza il telefono. Il simpatico filmato che vi avevamo proposto assume ora un valore profetico. Lo schermo è di 3,5 pollici, ed è dotato di connettività Wi-Fi.

Navigherà in internet con Safari e costerà, a partire da fine settembre, 299 euro per la versione da 8 GB e 399 per la versione da 16 GB. Sarà possibile scaricare direttamente dall'e-shop iTunes.

Ma anche i prodotti tradizionali si rinnovano: il Nano acquisisce uno schermo da 2 pollici, con cui sarà in grado anch'esso di mostrare filmatini. La carica durerà di più grazie alle nuove batterie potenziate.

L'iPod convenzionale, nome in codice Classic, sarà offerto con l'hard disk da 80 o da 160 GB e una batteria da 30 ore di musica e 6 di video. Lo Shuffle, il cenerentolo di gamma, si limita ad aggiungere due nuovi colori.

Due passi avanti e uno indietro, sembra essere la strategia di Steve Jobs. iTunes, infatti, non si limiterà a vendere musica e video: da oggi vi si potranno acquistare le innovative suonerie per i cellulari.

Appassionati di tutto il mondo attendono con il portafogli in mano. E fra questi, stavolta, pare ci siano anche gli europei, che per l'iPhone, invece, dovranno aspettare ancora parecchio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1610 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics