Le aste a ribasso? Non convincono

Vince chi fa l'offerta più bassa. Assurdo? Vediamo di capire come funziona il meccanismo e se sia davvero così conveniente partecipare, dopo aver parlato con il ragazzo che si è aggiudicato una Fiat 500 Sport a meno di 13 euro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-12-2007]

Foto via <A HREF=http://it.fotolia.com/partner/200

Bidplaza è un sito di aste online che propone un particolare meccanismo di asta al ribasso. Partecipare a un'asta è molto semplice: bisogna innanzitutto iscriversi sul sito e abilitare un conto prepagato, ossia un conto sul quale verranno accreditate anticipatamente da parte di ciascun utente determinate somme, necessarie a ricevere il cosiddetto "pacchetto di informazioni", cioè l'insieme delle informazioni trasmesse a ciascun offerente al momento della presentazione di ogni singola offerta.

Queste informazioni permettono all'utente di essere aggiornato in merito alla posizione della propria offerta rispetto a quelle fatte da altri utenti e, pertanto, di sapere se l'offerta da lui presentata è l'unica più bassa oppure no. Vince infatti l'asta l'utente che avrà fatto l'offerta più bassa, purché nessun altro utente abbia offerto la stessa cifra.

L'utente viene aggiornato automaticamente su eventuali mutamenti dell'idoneità della propria offerta all'aggiudicazione del bene, in conseguenza di nuove eventuali offerte presentate da altri utenti. Dopo di che non serve nient'altro se non cominciare a partecipare all'asta "divertendosi e anche con un pizzico di strategia", assicurano da Bidplaza.

Ma come funziona in realtà il meccanismo? In sostanza si tratta di una specie di "lotteria" dove gli utenti acquistano un ticket per partecipare all'asta e possono fare un'offerta (e successivamente, volendo, molte altre, acquistando altri ticket). Chi partecipa deve sperare che la propria offerta sia la più bassa, ma anche di essere stato l'unico a offrire quella somma. Il più fortunato si aggiudica l'oggetto a una frazione del suo valore reale, spesso pochi centesimi o comunque pochi euro; gli altri hanno solo "partecipato".

Ogni utente ha comunque dovuto sostenere dei costi per le offerte. Finché le offerte sono una o due, si tratta di spendere qualche euro e basta. Ma non sempre è così. Prendiamo per esempio il caso di Salvatore Scumaci: Salvatore è il fortunato che si è aggiudicato una fiammante Fiat 500 Sport a soli 12,92 euro, ma per fare questo ha piazzato oltre 1000 offerte (pagate 2 euro ciascuna).

Salvatore ha confidato a Zeus News: "Prima di vincere l'auto, avevo partecipato a molte altre aste. Ho anche vinto una videocamera, ma forse a conti fatti l'ho pagata di più del suo valore, perché ho fatto molte offerte, tutte a due euro ciascuna. E l'altro giorno ho "perso" un Rolex che, fino un secondo prima della chiusura delle offerte, era "mio". La macchina? Con il senno di poi, non ci riproverei: ho rischiato oltre 2000 euro e mi è andata bene una volta, non si può essere fortunati sempre".

Si tratta quindi di un gioco in cui bisogna avere fortuna? Salvatore ne è convinto: "La strategia conta, è vero, ma è importante soprattutto la fortuna. Non è un caso che a vincere siano spesso gli stessi nomi: si tratta di utenti che possono permettersi un gran numero di puntate. Avendo a disposizione una cifra virtualmente illimitata da puntare, sarei certo di vincere qualsiasi asta".

Se non si tratta di gioco d'azzardo, come tengono a precisare i responsabili di Bidplaza, è qualcosa che sicuramente ci va molto vicino e attrae probabilmente lo stesso tipo di utenza.

Chiariamo un altro punto: chi è a mettere in palio gli oggetti? Quasi sempre infatti non si tratta di Bidplaza, che fa solo da intermediario. A offrire gli oggetti che saranno aggiudicati a prezzi irrisori sono aziende a cui in cambio Bidplaza permetterà di accedere al proprio database di utenti (in misura proporzionale al valore del premio) per inviare loro comunicazioni commerciali. Insomma la fabbrica della pubblicità.

Sebbene Bidplaza mantenga per ora il più stretto riserbo sui nomi delle prime aziende a offrire premi, potremmo "scommettere" che si tratti per lo più di società nel ramo del gioco d'azzardo, molto interessate ad acquisire nominativi e indirizzi di altri potenziali giocatori. Finora gli iscritti al servizio hanno superato i 15mila, fanno sapere da Bidplaza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Meoli (ZEUS)

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

sito aste al ribasso per vendere e non solo acquistare Leggi tutto
3-6-2008 10:29

mi sono trovato particolarmente bene su myoffer.it ho vinto 1 portatile e me lo hanno dato davvero e anche l'assistenza mi sembrata ottima, insomma fra una marea di siti "ambigui" questo mi sembra fra i migliori
15-5-2008 13:38

{baliggia68}
ciao a tutti ho aperto un forum sulle aste a ribasso e giochi online. vi aspettiamo numerosi.
11-5-2008 09:07

Vendo lo script di siti per aste a ribasso. Script completo di pannello admin per la gestione del sito. Senza conoscenza specifiche. Facile e pronto per l'uso. indirizzo email rimosso
4-5-2008 11:21

E quanti soldi hai speso... anche e soprattutto per le "aste" che non ti sei aggiudicato. A meno che tu non sia stato particolarmente fortunato, dubito che tu abbia speso meno del prezzo di un ipod touch da 32 gbyte.
21-4-2008 20:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
S, da un mio ex partner.
S, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
S, per le mie idee in politica.
S, per un commento relativo al calcio.
S, per una critica.
S, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (1716 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics