Google e Yahoo indicizzeranno anche i filmati Flash

Grazie alla collaborazione con Adobe tra i risultati delle ricerche appariranno anche i video realizzati con il formato creato da Macromedia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-07-2008]

Google e Yahoo indicizzeranno anche i filmati Flas

Secondo Adobe, Flash è installato su circa il 98% dei computer collegati al web; ovviamente si parla del lettore, distribuito gratuitamente e indispensabile per accedere a diversi siti (uno fra tutti, YouTube).

Il problema finora era che il contenuto dei file in formato Flash (.swf) non poteva essere indicizzato in maniera affidabile dai motori di ricerca e questo non faceva piacere né ad Adobe né agli utenti. Così, l'azienda ha deciso di avviare una collaborazione con Google e Yahoo per far sì che i contenuti in Flash possano apparire tra i risultati delle ricerche.

Adobe ha rivelato dunque di stare fornendo ai due motori di ricerca maggiori dettagli sul proprio formato, e incidentalmente otterrà così un vantaggio su Silverlight, l'analoga e rivale tecnologia di Microsoft.

Già ora, in realtà, Google sta sperimentando i nuovi strumenti forniti da Adobe e molto presto, già nei prossimi giorni, i risultati dovrebbero essere visibili, senza che chi pubblica i contenuti debba fare alcunché.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilitā
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalitā politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5105 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics