Google e Yahoo indicizzeranno anche i filmati Flash

Grazie alla collaborazione con Adobe tra i risultati delle ricerche appariranno anche i video realizzati con il formato creato da Macromedia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-07-2008]

Google e Yahoo indicizzeranno anche i filmati Flas

Secondo Adobe, Flash è installato su circa il 98% dei computer collegati al web; ovviamente si parla del lettore, distribuito gratuitamente e indispensabile per accedere a diversi siti (uno fra tutti, YouTube).

Il problema finora era che il contenuto dei file in formato Flash (.swf) non poteva essere indicizzato in maniera affidabile dai motori di ricerca e questo non faceva piacere né ad Adobe né agli utenti. Così, l'azienda ha deciso di avviare una collaborazione con Google e Yahoo per far sì che i contenuti in Flash possano apparire tra i risultati delle ricerche.

Adobe ha rivelato dunque di stare fornendo ai due motori di ricerca maggiori dettagli sul proprio formato, e incidentalmente otterrà così un vantaggio su Silverlight, l'analoga e rivale tecnologia di Microsoft.

Già ora, in realtà, Google sta sperimentando i nuovi strumenti forniti da Adobe e molto presto, già nei prossimi giorni, i risultati dovrebbero essere visibili, senza che chi pubblica i contenuti debba fare alcunché.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro č un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4223 voti)
Luglio 2020
Copia sigillata di Super Mario Bros. va all'asta per una cifra da record
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics