Troppo pochi gli italiani che fanno il backup

Tutti temono di perdere i propri ricordi digitali ma solo un utente su due fa regolarmente il backup dei dati importanti e solo l'1% online.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-11-2009]

F-Secure Online Backup

Secondo i risultati di una ricerca condotta da F-Secure in otto Paesi, tra cui l'Italia, sono molte le persone che hanno provato la spiacevole esperienza di perdere contenuti preziosi e insostituibili (come foto di famiglia, collezioni di brani musicali o importanti documenti di lavoro): è capitato al 39% del totale degli intervistati, cifra che sale al 41% considerando la sola Italia.

Il problema è che sono ancora pochi a ricordarsi di fare regolarmente il backup dei propri dati: l'indagine rivela che, per esempio, solo il 56% del campione intervistato (il 50% in Italia) esegue il backup delle proprie foto digitali.

Il supporto più utilizzato per la memorizzazione delle foto resta l'hard disk del Pc, anche se le differenze tra i vari Paesi sui dispositivi più utilizzati sono interessanti.

Dvd e Cd sono piuttosto diffusi in Polonia (41%) e negli Stati Uniti (28%), ma lo sono meno in Italia (18%) e in Finlandia (16%); gli hard disk esterni sono più utilizzati in Svezia (24%) e in Italia (23%) rispetto a Stati Uniti (10%) e Polonia (5%).

Negli Stati Uniti il 16% degli intervistati ha dichiarato di conservare le proprie foto sulle schede di memoria delle fotocamere, abitudine che adotta anche il 9% degli utenti italiani.

Solo il 5% degli intervistati (1% in Italia) esegue il backup online dei propri file (un sistema che ha il vantaggio di tenere al riparo dal deteriorarsi dei supporti fisici, siano essi hard disk o Dvd), soluzione offerta da numerose aziende tra cui F-Secure stessa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 19)

E vabbèeeeeeeee! allora ditelo! :incupito: E io che ho detto? Certo che voi di gufare ve ne intendete! :incupito: (comunque un backuppino mensile in un hd esterno lo faccio... :P ) Leggi tutto
22-12-2009 16:08

sorry, refuso mio... Leggi tutto
20-12-2009 14:13

e nemmeno alla rete telefonica, nel caso del fulmine... e sempre parlando del caso del fulmine, cercherei di più un dispositivo di protezione da sovratensioni che non da sovracorrenti... :wink: Leggi tutto
19-12-2009 21:35

ma anche un fulmine ad esempio. Salvo che non si utilizzi un apparecchio ad hoc per la protezione da sovra-correnti. O che uno dei due pc non sia un portatile "non connesso alla rete elettrica" Solo per parlar di sfiga eh.... :mrgreen: Leggi tutto
19-12-2009 14:40

Giusto per dimostrare che la sfiga è più forte di qualsiasi cosa tu faccia per contrastarla, in 26 anni di lavoro due volte mi è successo che i tecnici enel abbiano fatto un pasticcio e mi siano arrivati 400 volt sulla presa di tutti i pc che avevo in ufficio: gli HD si sono tutti fritti. A me non è mai accaduto a casa, ad un mio amico... Leggi tutto
7-12-2009 11:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1741 voti)
Agosto 2020
Bambini e smartphone
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics