SMS guidando, li invia quasi un automobilista su tre

I più giovani non trovano pericoloso usare il cellulare mentre sono alla guida.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-03-2011]

SMS guidando 30% teenager

Secondo un'indagine di Consumer Reports - che ha intervistato 1.026 persone negli Stati Uniti - non c'è niente da fare: nonostante i messaggi, le notizie relative agli incidenti e le campagne, i guidatori più giovani continuano a usare il cellulare mentre sono alla guida.

Ben il 63% delle persone con meno di 30 anni ha tranquillamente ammesso di aver fatto telefonate mentre era al volante negli ultimi 30 giorni e il 30%, nello stesso periodo, ha inviato SMS.

La percentuale è insomma in aumento rispetto a quella rilevata da un'indagine analoga realizzata nel giugno del 2009.

Sopra i trent'anni le cose vanno un po' meglio, anche se non troppo: il 41% telefona mentre guida, ma solo il 9% invia SMS (non si sa se per prudenza o incipiente presbiopia).

La maggior parte dei più giovani si comporta in quel modo perché non percepisce il pericolo: solo il 30% ritiene pericoloso usare il telefono mentre è al volante, mentre soltanto il 36% si preoccupa, di tanto in tanto, delle possibili conseguenze di una guida distratta.

Tanta sconsideratezza deriva forse dalla constatazione che più o meno tutti usano il cellulare in auto: il 94% ha rivelato di aver notato, sempre negli ultimi 30 giorni, persone che parlavano al telefono pur guidando, mentre il 64% ha notato che gli altri automobilisti inviavano SMS.

La conclusione di Ray LaHood, Segretario del Dipartimento dei Trasporti, è sconsolata: "Guidare mentre si è distratti è diventato un'epidemia mortale sulle strade americane, e gli adolescenti sono particolarmente vulnerabili per via della loro inesperienza al volante e, spesso, a causa del condizionamento dei coetanei".

Per cercare di ridurre il fenomeno le autorità stanno lavorando a una campagna di prevenzione per informare ed educare genitori, insegnanti e adolescenti, di cui il video che riportiamo qui sotto fa parte.

L'iniziativa, d'altra parte, ha dei precedenti, come la campagna proposta da AT&T in occasione della fine dello scorso anno, realizzata facendo parlare i parenti delle vittime della strada.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Io qlli ke inviano sms mntre guidano li prendrei a kalci in c*lo xkÚ pssno kausare incidnt ora skusate ma sono arrvto all'uni vi saluto
13-4-2011 12:35

A costo di fare la bambina pestifera del forum, ho un parere in parte eretico sul telefono in macchina. Posto il fatto che, codice o non codice, ciascuno di noi e` responsabile per se` (e per gli altri, nella misura in cui le sue azioni li possono coinvolgere, nel bene e nel male), il telefonino e` in parte sopravvalutato, ma in parte... Leggi tutto
23-3-2011 13:09

Quello che voglio dire Ŕ che Ŕ assolutamente ridicolo fare statistiche del genere e organizzare campagne di prevenzione per informare ed educare genitori, insegnanti e adolescenti mentre nessuno si sogna neanche lontanamente di andare a fare una leggina del caspio per non intaccare la "libertÓ" del "glorioso" popolo... Leggi tutto
23-3-2011 09:05

di che stiamo parlando ? Leggi tutto
22-3-2011 18:23

Beh, magari che fra legalitÓ e opportunitÓ spesso, purtroppo, non c'Ŕ corrispondenza: in Italia pratichiamo da anni con spensieratezza il condono edilizio, poi quando vengono cancellati interi quartieri tutti a piangere per l'immane tragedia... :roll:
22-3-2011 16:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (2073 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 novembre


web metrics