È ufficiale, la Wii 2 si svela a giugno

Nintendo mostrerà la prossima console in occasione dell'E3. Alta definizione e Blu-ray tra le caratteristiche principali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-04-2011]

Nintendo Wii 2 HD E3 giugno Blu-ray

Con un comunicato ufficiale, Nintendo ha annunciato che il successore della Wii sarà svelato al prossimo E3, in programma dal 7 al 9 giugno a Los Angeles.

L'azienda giapponese ha dunque confermato le voci che già si andavano diffondendo da qualche tempo circa l'imminente arrivo di Project Café, il cui nome definitivo ancora è avvolto nel mistero.

Quello che sarà in mostra a giugno sarà un "esemplare giocabile"; in quell'occasione si potranno anche conoscere le specifiche tecniche, di cui però già ora sembra si sappia qualcosa.

La Wii 2, Wii HD o comunque si chiamerà dovrebbe basarsi su un processore IBM PowerPC a tre core accompagnato da 512 Mbyte di RAM; il reparto grafico sarebbe invece affidato al chip ATI R700.

Dato praticamente per certo il supporto per l'alta definizione fino a 1080p, pare che sarà integrato anche un lettore di dischi Blu-ray.

Le ultime indiscrezioni non fanno che confermare quanto già annunciavamo qualche giorno fa, ossia la possibile presenza di un controller dotato di touchscreen e la retrocompatibilità con i titoli sviluppati per Wii e GameCube.

Secondo il comunicato ufficiale di Nintendo - con il quale l'azienda ha anche fatto sapere di aver venduto in totale, alla fine di marzo, 86,01 milioni di Wii -Project Café arriverà sugli scaffali nel corso del 2012.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

A volte basta prestare un po' di attenzione, avere un briciolo di volontà nello scrivere un po' più corretto e un correttore ortografico non guasta mai. Ad esempio in Opera è integrato, così è impossibile mi scappi un giorno della settimana senza l'accento quando ci deve essere :)
28-4-2011 16:45

pure i primi 5 giorni della settimana hanno l'accento ma molti non lo mettono. Oppure ospite sarebbe chi ospita e non chi viene ospitato però in pratica ora è il contrario. Pure nei libri ci sono cose come "quel posto li" invece che "quel posto lì" e così via... Boh, forse dovremmo ristrutturare da zero l'italiano... Leggi tutto
28-4-2011 13:40

quello è 'lì' ;)
28-4-2011 10:40

Sì, così poi qualche furbo se ne esce con "li" indica un luogo! Leggi tutto
27-4-2011 17:40

proponiamo l'introduzione del genere neutro nella lingua Italiana, come in altre lingue (ad esempio nell'inglese) e siamo a posto. Li Wii ;) Leggi tutto
27-4-2011 14:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1976 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics