Operatore di nodo TOR accusato di pedoporno

È ritenuto responsabile del traffico passato attraverso i suoi sistemi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-12-2012]

IMG 15891

È già abbastanza grave quando le autorità non sanno che cosa sia il servizio di comunicazione anonima TOR, poiché questa mancanza di conoscenza porta a sospettare di chiunque lo adoperi, ma ancora più grave è quando le autorità sanno che cosa sia ma credono che serva unicamente ai criminali.

È questo il sunto della vicenda capitata a William Weber, gestore austriaco di un uscita TOR, che alcuni giorni fa ha dovuto aprire la porta a un raid della polizia, che cercava le prove di detenzione di materiale pedopornografico.

Gli agenti hanno perquisito l'appartamento sequestrando tutta l'attrezzatura informatica - due server, un PC, ma anche un decoder per la televisione via cavo e la Xbox 360 - oltre alle armi da fuoco legalmente possedute da Weber. Quindi sono passate a interrogare il sospetto.

Questi si è fatto mostrare l'indirizzo IP dal quale, come hanno spiegato le autorità, è transitato del materiale pedopornografico, e ha riconosciuto che in quello specifico lasso di tempo era proprio lui a utilizzarlo.

Tuttavia ciò non era un indizio di colpevolezza poiché - ha spiegato - quello era l'indirizzo adoperato da un nodo TOR che egli allora gestiva. I poliziotti hanno mostrato di sapere che cosa fosse TOR, e a quel punto «l'atmosfera è improvvisamente diventata più amichevole» come racconta Weber nel proprio blog.

Sondaggio
Ogni quanto tempo il tuo Pc è affetto da malware?
Una o due volte l'anno.
Tre o più volte l'anno.
E' successo una volta e mai più.
Mai.

Mostra i risultati (2509 voti)
Leggi i commenti (34)

Gli agenti hanno quindi capito di non avere a che fare con un trafficante di materiale illegale, ma comunque ciò non è servito a concludere la vicenda: hanno infatti iniziato a chiedere perché mai Weber «sprecasse» risorse e banda per gestire un nodo TOR.

La situazione è ancora più complicata perché il nodo in questione non è più attivo da qualche mese: infatti la polizia polacca tempo fa aveva contattato Weber poiché aveva rilevato tentativi di attacchi informatici provenienti da quell'indirizzo; dopo aver spiegato la propria situazione, Weber aveva spento il nodo.

A quel punto, però, le indagini austriache erano già iniziate, e Weber rischia comunque una seria condanna.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Quei siti pedopornografici gestiti dall'FBI
TOR lancia la chat anonima e sicura
Compromessi metà dei siti TOR
Sequestrato notebook a bimba pirata di 9 anni
La Polizia italiana spia i profili privati su Facebook?
La prima censura di Twitter
The Pirate Bay va sul cloud e diventa più difficile da chiudere
Primo ministro Nuova Zelanda chiede scusa a Kim Dotcom
La notte che censurammo TOR
Net neutrality: utopia o possibile realtà?
Bug in Chrome mette in pericolo l'anonimato

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

:wink: ..e dopo la campagna di conquista finita la cuccagna partì quella genetista nell'odio dei passamontagna.. ps: tanto per il tema: il rischio corrente e le complicazioni stanno nella chiosa dell'articolo. a.- avviso di attacco dalla polizia polacca , proveniente da "quel" nodo; b.- più o meno contemporanea indagine... Leggi tutto
10-12-2012 10:26

...e quando qui, al posto di questo forum, era tuuutta campagna... :(
10-12-2012 00:33

@freemind e non ci sono più le mezze stagioni e una volta si che si stava bene e quando c'era lui caro lei... oops forse però il suo figlioccio è tornato... Comunque sono d'accordo con te. :wink:
9-12-2012 19:47

E IO AGGIUNGO: BERLUSCONI.....ANCORA TU..... MA NON DOVEVAMO VEDE RCI PIU'!! :blackhumour: :blackhumour: :blackhumour:
9-12-2012 00:48

Ma sai dan, è noto che tor serve solo alle darknet e che non ci sia in molte realtà la reale necessità di un utente di mantenersi anonimo visto che ovunque c'è libertà di parola, di pensiero etc... e che i dissidenti cinesi scomparsi (ad esempio) sono ascesi ad una forma superiore... O ancora, tor serve ai pedofili, ai terroristi e basta... Leggi tutto
9-12-2012 00:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Le proteste che hanno spinto Google a sospendere Street View in alcuni Paesi...
sono giuste: occorrono limiti più seri per salvaguardare la privacy.
sono ingiuste: Street View non danneggia affatto la privacy.

Mostra i risultati (2561 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics