ItalianShare, sei milioni e mezzo di multa

Violazione del diritto d'autore ed evasione fiscale sono i reati imputati a Tex Willer.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-02-2013]

italianshare multa

È la multa più elevata mai comminata in Italia per un caso legato a questio di copyright quella che il Prefetto di Salerno ha inflitto a Tex Willer, nickname del gestore di ItalianShare.

ItalianShare era un network, usato anche per condividere materiale protetto da copyright, chiuso dalla Guardia di Finanza nel 2011.

Le indagini hanno portato alla luce la presenza di materiale illegale per un valore totale, come stimato dalla polizia, di 30 milioni di euro.

Inoltre, lo scorso luglio la Guardia di Finanza ha annunciato di aver scoperto che Tex Willer aveva incassato 580.000 euro tramite pubblicità e donazioni ma anche vendendo le informazioni personali dei propri utenti (più di 300.000 persone) a società pubblicitarie.

Infine, l'amministratore avrebbe emesso false fatture per 100.000 euro e avrebbe evaso le tasse per 83.000 euro.

Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre pi¨ in difficoltÓ nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrÓ a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno pi¨ tolleranti e le case saranno pi¨ rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3555 voti)
Leggi i commenti (9)

Tutto ciò si è riassunto ora nella sanzione da 6,4 milioni di euro comminata a Tex Willer e che Enzo Mazza, presidente della FIMI, commenta con soddisfazione.

«La legge italiana sul diritto d'autore prevede sanzioni amministrative addizionali basate sul numero di opere distribuite illegalmente. La sanzione è diventata tanto enorme a causa del gigantesco quantitativo di prodotti» ha spiegato Mazza.

Data l'entità della multa, è facile prevedere che Tex Willer non riuscirà a pagarla; così, sarà perseguito dal fisco, come spiega ancora Mazza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Anche a me la violazione del copyright sembra il reato minore nella lunga lista di quelli commessi da questo bel tipo... Sono per˛ d'accordo con Roberto, questo pirla, in quanto pirla, si becca un multone da oltre 6 milioni di euro, tanti delinquenti peggiori invece vengono sempre incensati e rieletti in parlamento... Dagli italiani e... Leggi tutto
3-3-2013 10:51

Ma io ho detto "qualcuno", mica tutti! :D Leggi tutto
21-2-2013 18:26

{Bozza}
Questo tipo è sicuramente un pistola, un delinquente e un vile, ma una sanzione così sproporzionata è più preoccupante del delitto commesso. Non parlo di giustizia perché, a parte il filosofeggiare su cosa possa mai essere la "giustizia", il solo allungare i processi facendoli diventare... Leggi tutto
21-2-2013 15:11

Con questa classe politica?! Zieva, vuoi proprio sognare, eh?! Leggi tutto
21-2-2013 13:09

Concordo. Ma chissÓ che non si riesca a fare un po' di rivoluzione ed a copirne qualcuno di quelli che si sentono tanto al sicuro. :wink: Leggi tutto
21-2-2013 13:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'UniversitÓ di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
╚ corretto. Far˛ meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1440 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 novembre


web metrics