Zynga si allontana da Facebook

La società di Farmville cerca indipendenza: chi vuole giocare ora non è più costretto a passare dal social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-03-2013]

zynga facebook

Il binomio Zynga-Facebook sembrava uno di quei sodalizi di ferro destinati a beneficiare entrambe le parti: Zynga ottiene visibilità ai proprio giochi grazie a Facebook, Facebook evita che gli utenti cerchino divertimenti alternativi al proprio grande abbraccio.

Ora, però, le cose sembrano stare cambiando. Meglio: Zynga pare volere più libertà d'azione.

Il sintomo di ciò è il lancio della nuova versione del sito di Zynga che non richiede più - per lo meno nella versione americana - il login tramite Facebook per poter giocare.

Cadir Lee, dirigente della società, ha spiegato sul blog ufficiale che la mossa è stata decisa perché molti utenti erano sì desiderosi di giocare insieme agli altri, ma non volevano farlo rendendo pubblici i propri nome e cognome.

Ha così debuttato la possibilità di accedere al sito scegliendo un nickname; naturalmente, chi vorrà continuare a utilizzare le proprie credenziali Facebook potrà farlo.

Sondaggio
Completa la frase con quella che ritieni più opportuna, oppure aggiungi una risposta nei commenti. Secondo te, il networking online attraverso i siti social...
Serve a costruirsi un'efficiente rete professionale.
E' particolarmente utile per cercare opportunità di lavoro.
Serve a comunicare la qualità di saper lavorare in team.
E' un'opportunità che sfruttano soprattutto i più giovani.
Elimina le barriere geografiche.
Accorcia le distanze tra amici e famigliari.
Serve a tenersi sempre aggiornati.
Permette di stabilire relazioni rilevanti.
E' lo strumento per eccellenza per creare solide relazioni professionali.
Consente di comunicare i propri successi lavorativi.
E' utile per chiedere una raccomandazione.

Mostra i risultati (862 voti)
Leggi i commenti (13)

Parlare quindi di "divorzio da Facebook" è dunque per lo meno prematuro, anche se la stretta collaborazione che c'era fino a qualche tempo fa finirà con l'essere ridimensionata: è probabile che Zynga voglia essere sicura di poter sopravvivere come entità indipendente, al riparo dalle vicende del social network.

La mossa non è campata per aria. All'inizio di quest'anno il professor Sydney Finkelstein del Dartmouth College aveva inserito Mark Pincus, amministratore delegato di Zynga, nella lista dei cinque peggiori CEO del 2012 anche - al di là di alcuni errori - aveva permesso alla propria azienda di legarsi troppo strettamente a Facebook. A quanto pare, ora la società sta cercando di porre rimedio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I cinque peggiori CEO del 2012
Da oggi su Facebook si gioca a soldi
Le previsioni di Zynga per il 2012
Google+, arrivano i giochi

Commenti all'articolo (2)

ma è già attivo? a me pare ancora obbligatorio per molti giochi il passaggio da FB
31-3-2013 10:31

Al lancio è utile sfruttare una piattaforma già di successo ma legarsi in maniera troppo vincolante e solo dal basso (cioè non con partnership simil paritaria ma solo come fornitore esterno) è rischioso in un mondo dove abitudini e business sono nei cambiamenti molto più veloci di un tempo
24-3-2013 14:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1728 voti)
Maggio 2020
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Pirateria, la soluzione è sospendere Telegram
Pubblicano vecchie foto delle vacanze: denunciati e multati
Tutti gli Arretrati


web metrics